Martedì, 26 Ottobre 2021
Animali

Strage di cani in Pakistan

Il governo del Pakistan nei prossimi mesi ha deciso che verranno abbattuti più di 25 mila cani randagi

L'Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) ha denunciato la decisione del Governo del Pakistan che ha dato il via a un vero e proprio sterminio di cani su tutto il territorio.

Nei prossimi due mesi saranno abbattuti circa 25 mila cani randagi, il motivo è l’alto numero di pet randagi su tutto il territorio nazionale; Le uccisioni sono già iniziate nelle amministrazioni del Lodhran, Kehror Pakka e Dunyapur, ma continueranno in moltissime altre città.

L’Oipa di fronte a tale sterminio ha deciso di rivolgersi direttamente al Primo Ministro, Imran Khan, al quale è stato chiesto di porre fine al massacro e, soprattutto, affrontare il tema del randagismo con un approccio più umano ed etico, ossia sostituendo questa strage con un vero e proprio programma di cattura, sterilizzazione, vaccinazione e rilascio.

I numeri purtroppo parlano chiaro, infatti, ogni anno in Pakistan vengono uccisi per mano del Governo più di 50 mila cani.

Come? I randagi vengono avvelenati oppure uccisi con armi da fuoco; lasciati per strada, i loro corpi privi di vita vengono poi raccolti e ammassati per poi essere smaltiti. 

Una vera e propria strage, che potrebbe essere evitata se solo il Governo pakistano adottasse misure e un approccio differenti; ad esempio, ricorrere alle sterilizzazioni e alle vaccinazioni sarebbe una via da intraprendere, perché non solo contribuirebbe a ridurre il numero di randagi, ma soprattutto a evitare la diffusione di malattie.

Anche Valentina Bagnato, responsabile delle Relazioni internazionali di Oipa International, ha dichiarato:

“Riteniamo inoltre fondamentale che le autorità sensibilizzino la cittadinanza e lavorino per una gestione più appropriata dei rifiuti. Infine, stabilire un contatto stabile con associazioni animaliste, locali e non, che possano mettere a disposizione la propria conoscenza e capacità nella gestione dei randagi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di cani in Pakistan

QuiComo è in caricamento