Animali Cavallasca

C'è una località in provincia di Como dove uccidono i gatti

I volontari della colonia sono disperati

Uno dopo l'altro: per lo più avvelenati o semplicemente scomparsi nel nulla. Questo è quello che sta succedendo in una colonia regolarmente registrata nel comune di Cavallasca. Disperati i volontari che portano da mangiare ai gatti e che si occupano di loro da 15 anni. Hanno già interpellato la Asl e il Comune, per il momento senza grandi risposte ma soprattutto senza nessun intervento concreto per capire cosa stia effettivamente succedendo ai gatti. Il responsabile della colonia, il signor Marco Fumagalli, oltre al Comune, ha contattato la polizia locale e le guardie zoofile ma anche in questo caso non si è ancora mosso nessuno. Intanto i gatti muoiono avvelenati o spariscono. Uno di loro è stato trovato morto, probabilmente preso a badilate. Altrimenti semplicemente spariscono: gli scomparsi sarebbero almeno 15, uno ogni due giorni circa da un mese a questa parte. Questo è il motivo per cui i volontari hanno deciso di rivolgesi al giornale, per cercare di rendere pubblica una situazione veramente drammatica per gli animali, di modo che qualcuno si muova per capire cosa stia succedendo. "Aiutateci a tenere alta l'attenzione sul tragico destino di questa colonia, questi animali non hanno colpe e qualcuno deve muoversi per capire cosa sta succedendo. Nei paesi nordici considerano l'uccisione di un gatto, gesto foriero di disgrazie e sofferenza per chi lo compie, sperare nel karma alleggerisce il nostro dolore, ma purtroppo non può salvare quelle creature dalla crudeltà di esseri spregevoli". I volontari hanno paura, perché è evidente che sia una persona accanita contro la colonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è una località in provincia di Como dove uccidono i gatti
QuiComo è in caricamento