rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Animali

Animali domestici: Lndc Animal Protection lancia la campagna antiabbandono #AMAMIeBASTA

In estate il fenomeno dell’abbandono di cani e gatti aumenta sempre di più e per aiutarli e denunciare i colpevoli l’associazione Lndc Animal Protection in collaborazione con l’Anas lancia la campagna #AMAMIeBASTA

Quando si parla di estate si pensa immediatamente al sole, alle vacanze e al fenomeno dell’abbandono degli animali domestici. Se da una parte è il periodo migliore per adottare un cane, perché si ha più tempo a disposizione da dedicare al nuovo arrivato in casa, dall’altra parte è la stagione in cui il fenomeno dell’abbandono aumenta esponenzialmente.

Il triste fenomeno dell’abbandono dei cani da caccia 

Molti infatti, pensano che avere un cane o un gatto con sé vuol dire dover rinunciare alle vacanze. Questo non è vero perché ci sono molte strutture che accettano gli animali domestici o comunque ci sono alternative come gli hotel per cani e gatti dove lasciare i pet.

Dove andare in vacanza con il cane in Italia e in Europa

Per contrastare il fenomeno dell’abbandono anche quest’anno torna in campo la Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc) che ha stretto una collaborazione con l’Anas – Gruppo FS italiane. La campagna intitolata #AMAMIeBASTA ha l’obiettivo di limitare gli incidenti stradali provocati dagli animali abbandonati.

I pericolo dell’abbandono di cani e gatti

La pratica di abbandonare gli animali domestici è un fenomeno molto diffuso in Italia che colpisce da Nord a Sud, con conseguenze gravi non solo per gli animali, ma anche per i cittadini.

L’abbandono è un avvenimento traumatico per i cani e i gatti che difficilmente riusciranno a superare. Abituati a vivere in una casa confortevole circondati dall’affetto, improvvisamente si trovano senza punti di riferimento, in un contesto come quello della strada, pieno di pericoli incapaci di affrontare.

Allo stesso tempo i cani randagi possono diventare un rischio per gli automobilisti. Ogni anno in Italia si registrano migliaia di incidenti stradali, che in alcuni casi si rivelano mortali sia per il peloso che per gli automobilisti, causati dagli animali vaganti.

Abbandonare un animale domestico è un reato

Decidere di abbandonare un animale domestico, non solo è un atto discutibile, ma anche un reato penale, chi lo fa può essere responsabile di omicidio colposo, come recita l’articolo 727 del Codice penale, che prevede l'arresto fino ad un anno o una multa da 1000 a 10mila euro.

A queste vanno aggiunte le operazioni di recupero per salvaguardare la salute dei pet e degli automobilisti, che comportano dei costi che gravano o sui fondi pubblici o direttamente sulle associazioni animaliste.

La campagna della Lndc Animal Protection

L’associazione Lega nazionale per la difesa del cane Lndc Animal Protection, diffusa su tutto il territorio ha una struttura capillare grazie ai suoi 70 anni di storia e alle oltre 70 sedi locali diffuse che si occupano di soccorrere gli animali di ogni specie e razza in difficoltà e allo stesso tempo trovare una famiglia che possa accoglierli.

Attraverso la campagna #AMAMIeBASTA l'associazione cerca di far fronte al fenomeno dell’abbandono. Infatti, chi incrocia un animale randagio, deve prima di tutto metterlo in sicurezza e successivamente avvisare organi competenti contattando il numero verde “Pronto Anas” 800.841.148 e/o le Forze dell’Ordine al numero unico di emergenza 112 (Forze di Polizia e Vigili del Fuoco).

Cane abbandonato: cosa fare e chi chiamare

Nel caso in cui si assiste a un abbandono è bene segnalare l’episodio alle forze dell’ordine o allo sportello legale dell’associazione (inviando una e-mail all’indirizzo avvocato@legadelcane.org).

Per riuscire a scoprire il colpevole è importante fornire la data, l’ora e il luogo dell’abbandono e il numero di targa del veicolo coinvolto (se in possesso), per rintracciare prontamente il responsabile.

Inoltre, con questa campagna la LNDC Animal Protection, vuole porre l’accento anche sull’importanza della sterilizzazione, perché in questo modo si evita di far nascere cuccioli che poi potrebbero finire in strada.

In ogni caso è importante sapere che ci sono associazioni animaliste e istituzioni locali come Comune e Asl pronte a trovare una soluzione ed evitare di far affrontare al cane o al gatto il trauma dell’abbandono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali domestici: Lndc Animal Protection lancia la campagna antiabbandono #AMAMIeBASTA

QuiComo è in caricamento