Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le oche del lago del Segrino attraversano in fila indiana sulle strisce pedonali: il video diventa virale

Lo spettacolo quotidiano, ripreso e postato su Facebook dal gestore del bar del lido, sta facendo il giro del web

 

Quando si dice che l'uomo dovrebbe prendere esempio dagli animali: basta guardare questo video, girato da Mario Porrelli, gestore del Rabajà Wine Bar di Erba e del bar del lido del lago del Segrino, per rendersene conto. Immagini, postate sabato 28 luglio 2018 sulla pagina Facebook del Rabajà, diventate subito virali e oggetto di articoli anche su alcune testate nazionali.

Una ventina di oche tutti i giorni attraversa la via Panigatti, in comune di Eupilio, per passare da una parte all'altra del parco del Segrino, rigorosamente in fila indiana e sulle strisce pedonali. "Il capobranco - racconta Porrelli- si ferma in mezzo alla carreggiata come un vigile e ferma le auto. Tutte passano in fila indiana, alla fine, quando hanno attraversato tutte le oche, passa lui. Siamo in un parco in cui vivono libere - prosegue- ogni sera verso le 19 arrivano su a mangiare nel parco vicino al lido e la gente che è lì a prendere il sole gli dà da mangiare. Le oche lo sanno e sono abituate".

Anche i residenti e gli automobilisti che frequentano la zona conoscono ormai le abitudini del branco e aspettano pazientemente il passaggio: "Quando passiamo di lì e vediamo le auto in coda - dice divertito Porrelli - sappiamo già che sono le oche che stanno attraversando". 

Il video

"L'altro giorno ero lì in coda - ha spiegato il gestore del bar- e mi è venuto in mente di fare il video. L'ho postato sulla pagina facebook del Rabajà ed è piaciuto tantissimo, ha avuto successo con tante condivisioni e visualizzazioni. Noi ci siamo abituati e per noi è una cosa normale - ha concluso- ma per chi arriva da fuori è qualcosa di magico".

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento