Pallavolo, Pool Libertas Cantù vince il derby: Cisano Bergamasco schiacciata per 3-0

Primi due set chiusi dai canturini con un rush finale dopo una lotta punto a punto

Pool Libertas Cantù vincitrice contro Cisano Bergamasco (Foto Patrizia Tettamanti)

Vittoria a pieni punti per Pool Libertas Cantù nel campionato di serie A2 maschile: domenica 13 gennaio 2019 battuta Tipiesse Cisano Bergamasco nel derby al Parini.

Un 3-0 che però non racconta i primi due set chiusi dai canturini con un rush finale dopo una lotta punto a punto nel resto del parziale. Nel terzo set il Pool Libertas è scattato avanti a metà parziale ed è riuscito a chiudere nonostante il tentativo di recupero da parte dei bergamaschi. Coach Luciano Cominetti conferma la formazione degli ultimi match con Mirko Baratti in regia, Andrea Santangelo opposto, Roberto Cominetti e Alessandro Preti schiacciatori, Dario Monguzzi e Gabriele Robbiati centrali, Luca Butti libero. Coach Cristian Zanchi risponde con Filippo Sbrolla al palleggio, con Alberto Baldazzi opposto, Marcelo Costa e l'ex Claudio Gaggini in banda, Lorenzo Milesi e Gianluca Piccinini al centro, e Davide Brunetti libero.

La partita

Inizia il match, ed è il Pool Libertas a scattare avanti grazie a un ace di Preti e due attacchi di Cominetti (6-3 e 10-5), con Coach Zanchi a fermare il gioco. Un ace di Milesi accorcia le distanze (12-8). Gaggini e Baldazzi martellano per il -3 esterno (16-13), mentre un'incomprensione tra Baratti e Monguzzi segna il -2 (17-15). Un attacco out di Costa lancia di nuovo i canturini (20-16), ma la Tipiesse torna sotto costringendo Coach Cominetti a fermare il gioco (20-18). Due ace di Baldazzi ed è parità a quota 20, con il coach canturino a chiamare il suo secondo time-out. Al rientro in campo si scatena Piccinini, che con un attacco e un muro su Preti porta al primo vantaggio esterno (20-22). Due errori ospiti e un ace di Santangelo, ed è controsorpasso, con Coach Zanchi a fermare tutto (23-22). E' lo stesso opposto molisano a chiudere il primo set con un ace e un attacco per il parziale decisivo di 5-0 (25-22).

Il secondo set inizia con continui ribaltamenti di fronte, ma nessuna delle due squadre riesce a prendere più di due punti di vantaggio (12-10 siglato da tre attacchi consecutivi di Santangelo). Costa, con un muro e un attacco, segna il controsorpasso (12-13). Alcune imprecisioni canturine lanciano i bergamaschi avanti di 3, e Coach Cominetti ferma il gioco (15-18). Il Pool Libertas, però, non si disunisce e torna sotto grazie a Santangelo (19-21). Un attacco e un ace di capitan Monguzzi ed è controsorpasso, con Coach Zanchi a chiamare time-out (22-21). Il finale di set è nel segno di Alessandro Preti, che con un attacco e un ace consegna il parziale ai suoi (25-23).

Nel terzo set il Pool Libertas prova a scappare con Santagelo (6-3), ma la Tipiesse torna sotto affidandosi a Baldazzi (9-8). Monguzzi e Preti riportano i canturini a +3, ma si continua a lottare palla su palla (11-8). Baldazzi attacca out ed è il massimo vantaggio interno, con Coach Zanchi a fermare il gioco (13-9). Cisano prova a rosicchiare qualche punto, ma Cominetti è una sicurezza in attacco, e il vantaggio canturino aumenta (18-13). Monguzzi lancia i suoi sul 22-15, con Coach Zanchi a chiamare time-out. Gli ospiti non mollano, provano a recuperare qualche punto con Gaggini, ma è Santangelo a chiudere set e partita per i suoi (25-21).

Il commento di coach Cominetti

Queste le parole di Coach Luciano Cominetti a fine partita: “Questa è proprio una bella vittoria. Abbiamo faticato nei primi due set anche per colpa nostra, però i ragazzi hanno dimostrato la forza che hanno dentro perché ribaltare questi due set in cui siamo andati sotto non è stato facile. Siamo riusciti a mantenere la calma e a vincere. Nel terzo set, poi, siamo riusciti a fare il nostro gioco senza sprecare tanto, e loro hanno un po' lasciato il campo. Siamo contenti”.
Il Coach canturino elogia la prova corale dei suoi ragazzi: “Oggi ho visto una buona prova da parte di tutti. Mirko (Baratti, ndr) è stato bravo a dare la palla al centro anche in situazioni difficili, e questo ha fatto la differenza. Nei momenti in cui i nostri avversari ci aspettavano sulle bande, siamo riusciti a passare al centro nonostante avessimo davanti Milesi e Piccinini che stanno facendo molto bene . Questo gioco al centro ci ha aiutato molto”.

Potrebbe interessarti

  • All'ospedale Sant'Anna impiantati i primi pacemaker senza fili

  • Como, in arrivo gli autovelox fissi in via Napoleona contro gli incidenti

  • Super pista ciclabile attraverso Como: lavori al via entro fine anno

  • Como, la rotatoria di piazza San Rocco sarà realtà entro settembre

I più letti della settimana

  • Corruzione a Como: arrestati ex direttore dell'Agenzia delle Entrate, un imprenditore e commercialisti

  • Incidente a Grandate, auto ribaltata alla rotonda dell'Iper: due donne ferite e caos traffico

  • Ferragni Fedez, scatti d'amore sul Lago di Como

  • I funerali di Hans Junior Krupe: il doloroso addio al ragazzo ucciso a Veniano

  • Clooney e Obama sul lago di Como: gita in motoscafo, poi la cena a Villa d'Este

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento