Squadre comasche: calcio ko, hockey ok

Sull'erba restano in 10 fin dai primi minuti, sul ghiaccio vittoria ai rigori

Partiamo dal calcio. Era dal 23 di ottobre che il Siena non vinceva in casa e ha pensato bene di interrompere questo filotto negativo proprio ieri, sabato 7 dicembre, segnando una vittoria contro il Como 1907. Sicuramente maggior responsabile di questa sconfitta lariana è l’aver giocato in 10 uomini già dal 19’ del primo tempo. Infatti l'espulsione di Pelli per somma di ammonizioni ha portato fin da subito gli uomini in blu in affanno. L’ala destra comasca nei 10 minuti precedenti all'espulsione aveva collezionato una serie di azioni che avevano innervosito l'arbitro Angelucci di Foligno, che a meno di 20 minuti dall’inizio della partita l’ha rimandato negli spogliatoi. Così intorno al 15’ del secondo tempo, quando la squadra lariana era già stremata, l’attacco senese si è fatto più mirato: nel giro di 3 minuti, due Corner consecutivi per la squadra di casa, di cui uno particolarmente minaccioso, hanno tolto ai comaschi le ultime energie, permettendo al senese D'Auria di andare in rete al 16’ del secondo tempo.

como-ora-hockey-2

Passiamo all’hockey, dove invece i comaschi ci hanno abituato alle vittorie casalinghe, confermandosi in ottima forma anche ieri sui trentini del Club Eppan. Resta soltanto il rammarico di una vittoria che non porta ai 3 punti pieni, perché concretizzata soltanto ai rigori. Eppure, durante tutta la partita il Como aveva dominato la gara e sembrava proprio fatta quando invece, a 35 secondi dal termine, un’azione della squadra di Appiano ha riportato la parità. Poco male, visto che quello 2019/2020 è un campionato che sta dando grandi soddisfazioni alla squadra lariana e ai suoi tifosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Como, i furbetti del sacco rosso

Torna su
QuiComo è in caricamento