Pallanuoto Como ha vinto il ricorso al Tar per la sede di viale Geno: bando annullato

Comune di Como e Como Nuoto condannati a risarcire la società

Pallanuoto Como vince il ricorso al Tar per l'assegnazione dell'impianto sportivo di viale Geno: secondo quanto disposto dalla sentenza, il Comune di Como e la società sportiva dilettantistica Como Nuoto ASD (che aveva vinto il bando) sono stati condannati a risarcire Pallanuoto Como ASD. Il bando viene così annullato, come comunica Pallanuoto Como in una nota ufficiale.

Il bando

Il bando, come riassume il comunicato, era diviso in diverse voci, alcune basate su criteri categoricamente oggettivi (i numeri interni alle società, per esempio), altre su base soggettiva (ovvero giudicati secondo piena discrezionalità della commissione) e in ultimo, l’offerta economica. Nella parte che riguardava l’oggettività Pallanuoto Como ha incassato un punteggio di 23.56, Como Nuoto si è fermata a 12.25. Nella parte a piena discrezione della Commissione: Pallanuoto Como ha ottenuto solo 16.25. A Como Nuoto vengono assegnati 43 punti. Le offerte economiche delle due società sono state di 70mila euro per Pallanuoto Como e 35mila per Como Nuoto.
La sede viene assegnata a Como Nuoto con 0,44 centesimi di scarto.

Il commento del presidente di Pallanuoto Como Giovanni Dato

“Ci si aspetterebbe un moto di soddisfazione, avendo incassato una sentenza che conferma le istanze mosse da Pallanuoto Como. C’è molto sollievo e grande consapevolezza delle nostre ragioni, ma oggi noi non festeggiamo perché avremmo voluto semplicemente partecipare a una gara che si concludesse con esito certo, inconfutabile grazie a criteri oggettivi o perlomeno chiari. Ciò non è stato e si riparte da zero, amando la città e lo sport e avendo grandi progetti ci saremmo augurati un percorso di gran lunga più lineare”.

La sentenza

“Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Quarta) - si legge nella sentenza- definitivamente pronunciando sul ricorso, accoglie il ricorso principale nei sensi e per gli effetti di cui in motivazione; respinge il ricorso incidentale ed i relativi motivi aggiunti. Condanna il Comune di Como e l’Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD) Como Nuoto, in solido fra loro, al pagamento a favore dell’Associazione ricorrente delle spese di lite, che liquida in euro 3mila, oltre accessori di legge e onere del contributo unificato ai sensi di legge”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Dalla Nasa all’apicoltura: il sogno di due ricercatori comaschi salverà il pianeta

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

Torna su
QuiComo è in caricamento