Porlezza più turistica e attrezzata di Como: ecco il progetto di una super piscina

Nel capoluogo gli impianti sono vetursti e richiedono spesso manutenzioni e riparazioni

Progetto nuova piscina di Porlezza (foto dal sito sporteimpianti.it)

Un nuovo e straordinario impianto natatorio è stato progettato per il Comune di Porlezza. Si tratta di una struttura con vasche per il nuoto e la pallanuoto utilizzabile e fruibile sia d'estate che d'inverno. Il progetto dell'architetto Paolo Pettene e dello Studio SdiA propone un complesso sportivo e di diporto costruito secondo le norme definite dal Coni. E' inoltre contemplata l'adozione di tutta una serie di tecnologie per l'efficientamento energetico con utilizzo di fonti rinnovabili, l'utilizzo di pompe di calore oltre che un sistema geotermico.

Si tratta, in poche parole, di un progetto all'avanguardia nel settore del nuoto, sia per le attività acquatiche più propriamente sportive, sia per le attività dirette a un pubblico composto da turisti. Dunque, ecco alcune caratteristiche dell'impianto che potrebbe sorgere sul Lago di Lugano in quel piccolo ma rinomato paese che è Porlezza.

Caratteristiche

Tralasciando gli aspetti più tecnici (che sono in realtà quelli che qualificano maggiormente il progetto) ecco alcuni dettagli che possono interessare l'eventuale platea di utenti. La vasca è forma rettangolare con dimensioni di 36,75 metri per 12,50, suddivisa per ambiti attività da elementi in muratura fissi ed elementi mobili. Essa sarà divisa trasversalmente da un muretto in c.a. a formare una vasca 32,50×12,50 m con profondità costante 1,50 m per lo svolgimento delle attività del nuoto e pallanuoto con l’allestimento di un pontone mobile, e in adiacenza una vasca ricreativa delle dimensioni di 4×12,50 m a due profondità 60/90 centimetri.

Il paragone con Como

La realizzazione di una simile struttura natatoria proietterebbe Porlezza anni luce avanti a Como. Basta pensare che durante il periodo autunno-inverno le due principali piscine - quella di Casate e quella di Muggiò - sono rimaste chiuse a causa di interventi di ristrutturazione, riqualificazione o riparazione di danni (come quelli al soffitto della piscina di Muggiò). Se poi si guarda anche alla piscina Sinigaglia è facile intuire come siamo in presenza di impianti ormai datati e non certo al passo con i tempi. Non siamo, forse, in presenza di strutture veramente obsolete ma certo in una città che vorrebbe essere polo gravitazionale del turismo e dello sport in provincia Como non brilla di certo. Se poi guardiamo esclusivamente al lato turistico impossibile non pensare alle ultime due stagioni perse a causa della chiusura del Lido di Villa Olmo e alla sconcertante vicenda del bando comunale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Como, donna investita in via Manzoni: traffico bloccato

  • Cronaca

    Aiutavano i clandestini a varcare il confine nei boschi: due passatori condannati a 5 anni

  • Incendi

    Auto in fiamme a Cermenate

  • Cronaca

    Como, sabato sera in discoteca: un'altra minorenne ubriaca fradicia all'ospedale

I più letti della settimana

  • Giovane uomo trovato morto a Porlezza vicino al Municipio

  • Como, obbligava la figlia a dimagrire: "Fai schifo, sei grassa". Madre denunciata

  • Immersione nel Lago di Como, le immagini dal Cristo degli Abissi

  • Diretta video dal Cristo degli abissi: un sub si immerge nel lago più profondo d'Italia

  • "Paga o diciamo tutto alla tua famiglia": un trans e suo marito arrestati per estorsione a Inverigo

  • Incidente a Bulgarograsso: jeep contro trattore, due feriti

Torna su
QuiComo è in caricamento