WhatsApp e Instagram down: potrebbe succedere ancora

La causa è nel sovraccarico della rete per la quarantena forzata non solo in Italia ma in molti stati del mondo

È accaduto ieri sera, 1 aprile 2020, e forse molti di voi se ne saranno accorti personalmente. Sia Instagram ma soprattutto WhatsApp hanno avuto diversi problemi a partire dalle ore 23. In particolare si sono registrati problemi per quanto concerne l'invio o il caricamento di video e, per quanto riguarda WhatsApp, anche di vocali e foto. Tantissime nella serata di ieri le segnalazioni, sul sito DownDetector, che monitorizza proprio questi malfunzionamenti, ne sono arrivate a migialia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come facilmente intuibile il problema è l'utilizzo smodato di questi social e il sovraccaricamento delle linee a causa del fatto che mote persone sono a casa, in quarantena e vivono attaccate ai telefonini o alla rete. Ieri sera è entrato subito in topic l'hastrag #whatsapp down e #instagramdown. Verso mezzanotte tutto è tornato a posto, ma non si esclude che come aveva paventato Zuckerberg, la quarantena forzata in tutto il mondo possa far saltare a tratti i server e togliere anche le chat. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • Il racconto di una delle giovani vittime e la scoperta del night con prostituzione "di lusso"

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento