La scelta di alcuni supermercati: i prodotti (non indispensabili) non sono in vendita

La segnalazione di un lettore

È vero che nei supermercati non si possono comprare tutte le cose, anche se esposte sugli scaffali? E perchè? 

Dopo aver ricevuto la segnalazione e alcune foto da un nostro lettore, abbiamo telefonato alle sedi di tre grandi "marche" di supermercati: Esselunga (di Lipomo) Carrefour (di Como) e Bennet di Anzano del Parco.

Abbiamo quindi verificato che effettivamente all'Esselunga e alla Carrefour, i prodotti che non sono ritenuti indispensabili, come per esempio le candele e i diffusori per ambiente, sono segnalati con dei cartelli. Bennet invece nel momento in cui scriviamo, nel pomeriggio del 16 marzo 2020, ha risposto che per ora non hanno ricevuto direttive in tal senso e quindi tutto ciò che è etichettato sugli scaffali è in vendita.

Anche se dagli uffici stampa non sono ancora giunte comunicazioni o risposte ufficiali, presumiamo che il motivo sia insito nel voler rispettare strettamente il decreto riferendosi ai soli beni di prima necessità e nel rispetto degli altri negozi che devono stare chiusi. Strano però non poter comprare una candelina... 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, drogava una bimba, abusava di lei e poi vendeva i video: emersi nuovi elementi

  • Como, aliante caduto a Tavernola

  • Doccia fredda per turismo e commercio a Como: la frontiera con il Ticino non riprirà il 3 giugno

  • Come si vive a Como? Ecco le risposte di alcuni abitanti: "Paesaggi bellissimi, ma è una città per vecchi"

  • Ibrahimovic: gita con il compagno Hakan Calhanoglu sul Lago di Como

  • Como, si sposano i due senzatetto Silvia e Alessandro: il primo incontro fu su una panchina 10 anni fa

Torna su
QuiComo è in caricamento