Scheda di emergenza per bambini con malattie rare: ecco a cosa serve

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Si chiama “Progetto emergenza bambini fragili” l'iniziativa pilota, unica in Lombardia, dedicata ai piccoli pazienti affetti da malattie rare o complesse, presentata venerdì 13 ottobre 2017 alla base del 118 di Villaguardia, che partirtà da novembre 2017.

Obiettivo è creare una scheda personale per i bambini affetti da questo genere di patologie che racconti in maniera sintetica le sue problematiche affinchè, in caso di emergenza, il personale dell'ambulanza o del pronto soccorso che lo assiste sappia subito come intervenire.

Il progetto prevede la predisposizione di una “scheda di emergenza”, redatta dal Day Hospital Pediatrico del Sant’Anna.
Il documento riporterà le problematiche sanitarie rilevanti del bambino, la sua “normalità” in termini di parametri vitali, le complicanze mediche a cui è maggiormente esposto in relazione alla patologia di base e le eventuali procedure terapeutiche da attuare in caso di emergenza.

Tutte informazioni vitali da conoscere per i soccorritori in una situazione di emergenza per evitare di fare danni anzichè aiutare il paziente, come spiega nella videointervista il primario della Pediatria del Sant'Anna, Angelo Selicorni.

Fondamentale per la compilazione sarà la collaborazione del pediatra di famiglia e di eventuali centri specialistici di III livello a cui il bambino fa riferimento.
Una copia della scheda sarà consegnata alla famiglia, una al pediatra o al medico di medicina generale e una alla Centrale Operativa del 118 di Villa Guardia. 

In caso di emergenza, nel momento in cui la famiglia contattatta il 112 dovrà specificare all’operatore che il bambino è inserito nel progetto “Emergenza Bambini Fragili”. In questo modo l’operatore potrà recuperare dall’archivio la scheda personale del bambino, attivare l’intervento e il personale sanitario di Centrale nonché fornire le informazioni all’équipe di soccorso. La famiglia potrà utilizzare la copia della scheda in caso di accesso a qualunque Pronto Soccorso d’Italia, quando ad esempio è in vacanza.

I pediatri di famiglia del Comasco potranno segnalare al Day Hospital Pediatrico la necessità di inserire i propri pazienti in questo progetto. Anche la famiglia potrà farne richiesta tramite il pediatra o direttamente contattando il Day Hospital.

I recapiti sono: tel. 031/585.9710 o l’e-mail emergenzabambinifragili@asst-lariana.it.

L’adesione al progetto è totalmente gratuita per le famiglie e a costo zero per Asst Lariana e Areu.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Incredibile, nevica il 5 maggio sui monti intorno al Lago di Como

  • Trasporto ferroviario

    Como, un solo vagone disponibile: il video del treno Tilo super affollato

  • Video

    Intervista al presidente del Senato Elisabetta Casellati

Torna su
QuiComo è in caricamento