Inaugurato il nuovo reparto dialisi dell'ospedale di Mariano Comense

Realizzato grazie a 270.000 euro di Regione Lombardia. Donate anche due nuove auto

Inaugurato nella mattina di venerì 10 nobvembre, il nuovo reparto per la dialisi dell'ospedale 'Felice Villa' di Mariano Comense. Durante la cerimonia, alla quale ha presenziato anche il sottosegretario ai rapporti con il Consiglio regionale Alessandro Fermi, l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera si è così espresso: "Con l'avvio di questo nuovo Centro Dialisi, realizzato grazie a uno stanziamento di 270.000 euro, Regione Lombardia dimostra ancora una volta di mantenere gli impegni e rispondere efficacemente ai bisogni dei cittadini, in particolare di quelli che versano in situazioni di maggiore fragilità". 

"Considerato che il Governo negli ultimi anni non ha piu'' rifinanziato il fondo per l'edilizia sanitaria - ha spiegato il titolare regionale della Sanità - Regione ha deciso di fare un grande sforzo, che nessuna altra amministrazione regionale ha fatto, destinando 300 milioni di euro per interventi di edilizia sanitaria. Con questi fondi siamo riusciti a finanziare numerosi lavori di ristrutturazione nelle nostre strutture, uno di questi ha consentito la realizzazione di questo Centro che permette ai pazienti dializzati di Mariano Comense di non dover più affrontare viaggi per recarsi in quello del Sant'Anna di Como".

Grazie all'intervento edilizio sono stati riqualificati gli spazi del reparto e la Dialisi dell'ospedale Villa ha ripreso a pieno ritmo l'attività di trattamento dei 30 pazienti attualmente in carico. Dotato di 12 posti tecnici, il servizio lavora dal lunedi' al sabato su due turni giornalieri.L'intervento edilizio è consistito nella demolizione delle pareti esistenti e del controsoffitto, nella sostituzione degli impianti e nella ridefinizione degli spazi. Sono state realizzate nuove pareti in cartongesso, un nuovo controsoffitto, e' stato rinnovato il pavimento con la posa di linoleum azzurro. Inoltre sono stati realizzati nuovi impianti: quello elettrico, quello antincendio, quello dei gas medicali ed è stato adeguato l'impianto di condizionamento.  Per completare il progetto è stato modificato il corridoio esterno per migliorare i percorsi di accesso, e' stato rifatto il controsoffitto e modificata l'altezza della porta dell'ascensore.

"In questi nuovi ambienti confortevoli e luminosi - ha sottolineato l'assessore- i pazienti troveranno meno traumatico sottoporsi alle giornaliere sedute di dialisi e vivere meglio la propria condizione. Di questo Regione Lombardia non puo' che essere orgogliosa". 

Doppia festa
Oggi al “Felice Villa” la festa è stata però doppia. L’Associazione Il Mantello onlus, che collabora con l’Unità Operativa Hospice – Cure Palliative dell’ospedale, ha infatti regalato al reparto due automezzi. I veicoli sono una Fiat Punto, donata alla onlus dalla famiglia Pellegatta, e un Fiat Fiorino, offerto da “Gli amici di William". Le vetture saranno in uso esclusivo alle Cure Palliative Domiciliari, alla luce del costante incremento dell'attività e delle nuove modalità di assistenza dei malati al domicilio. L’associazione marianese ha così consentito di potenziare il parco macchine finora a disposizione e costituito da quattro autovetture. Anche questi mezzi sono stati donati negli anni scorsi dal Mantello.

I prossimi lavori
Per quanto riguarda l’edificio B, attualmente non agibile, a breve si concluderà la gara d’appalto per l’intervento di messa in sicurezza dell’esterno e interno dello stabile attualmente puntellato e transennato lungo il perimetro che affaccia sui percorsi di viabilità interni al presidio. L’Asst sta procedendo con i pareri necessari e previsti dalle regole regionali sull'utilizzo dei contributi sopra la soglia dei 300mila euro (ATS e Servizio regionale territoriale), con riferimento alle opere di messa in sicurezza per un importo stimato complessivo di circa 600mila euro, propedeutiche all'appalto di manutenzione straordinaria complessiva. Per tale ultimo punto, conclusa la terza fase della progettazione, quella esecutiva, partirà la Conferenza dei servizi per l'approvazione della progettazione e l'invio a Regione entro il 31 dicembre al fine dell'effettiva erogazione del contributo di edilizia sanitaria da parte del Ministero e la successiva fase di gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Como, fermato con un assegno da 100 milioni prima della dogana

Torna su
QuiComo è in caricamento