Il "miracolo" dei carabinieri: Milano-Como (e ritorno) in 40 minuti con la supercar per portare tre organi da trapiantare

Gli organi, un fegato e due reni, sono stati prelevati al Sant'Anna e portati a Policlinico e Niguarda

La supercar dei carabinieri di Milano

La richiesta d'aiuto è arrivata verso le nove dalla centrale operativa dell'azienda regionale emergenza urgenza. E in un'ora e cinque minuti dopo il "miracolo" era già fatto. 

È stato un viaggio speciale quello che i carabinieri del nucleo Radiomobile di Milano hanno fatto mercoledì mattina per riuscire a portare in città tre organi da trapiantare. I militari, a bordo della loro speciale "Giulia Quadrifoglio", sono partiti alle 9.45 dalla caserma di via Vincenzo Monti e alle 10.05 in punto sono arrivati all'ospedale Sant'Anna di Como.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lì, come richiesto dal 118, hanno prelevato tre organi - un fegato e due reni - per poi risalire sulla loro supercar, capace di raggiungere punte di velocità di 307 chilometri orari. Alle 10.30 il viaggio è ripartito e alle 10.50 - per un totale di quaranta minuti di "corsa" - i militari sono arrivati al Niguarda, dove hanno consegnato il fegato. Pochi minuti dopo gli uomini del Radiomobile hanno quindi terminato il giro e hanno affidato i due reni all'equipe di dottori già pronta per il trapianto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Alta Valsassina, tragedia in famiglia, uccide i figli e poi si toglie la vita: i retroscena e i messaggi sui social

  • Le 5 migliori gelaterie di Como

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • Coronavirus, la data dei "contagi 0" in Lombardia. Siamo la regione che guarirà più tardi e c'è il rischio seconda ondata

Torna su
QuiComo è in caricamento