Ospedale di Cantù, donato nuovo apparecchio per la riabilitazione

Il regalo dell'associazione "Amici di Cristian Borgno"

Gli "Amici di Cristian Borgno" con il personale dell'ospedale di Cantù

Una nuova apparecchiatura per la riabilitazione cardiorespiratoria per l'ospedale Sant'Antonio Abate di Cantù. E' quella donata dal gruppo "Gli amici di Cristian Borgno" all'unità operativa "Paola Giancola": si tratta di un modulo cardiologico da integrare in un ecografo già in dotazione al reparto e due sonde per ecocardiografia e per i doppler. 
Il valore complessivo della strumentazione è di 5mila euro.
"Gli amici di Cristian, morto di Sla qualche anno fa, ogni anno devolvono un contributo al nostro reparto derivante dalle manifestazioni che organizzano. Sono ragazzi eccezionali che hanno seguito Cristian in tutte le fasi della malattia per ben 14 anni", ha sottolineato il primario della Riabilitazione Cardiorespiratoria Antonio Paddeu.
Alla consegna era presente Silvano Borgno, papà di Cristian, che si è molto commosso e ha avuto parole di ringraziamento per quanto il reparto ha fatto per seguire il figlio durante la lunga malattia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento