Elisoccorso di Como, interventi in aumento: oltre 900 voli nel 2017

Presentato il bilancio dell'attività nella base 118 di Villa Guardia

L'elisoccorso di Como

Interventi in aumento per l'elisoccorso di Como.

Un bilancio più che positivo per il servizio, che nel 2016 ha svolto 1035 missioni contro le 808 del 2015. Una crescita confermata anche per i primi 8 mesi del 2017 con 930 voli da gennaio ad agosto. 

Un trend in crescita correlato principalmente al potenziamento dell'attività notturna, per la quale dal luglio 2016 vengono impiegati i visori NVG per la visione appunto al buio: si tratta di una tecnologia innovativa di derivazione militare che la base comasca ha sperimentato come prima in ITalia per il soccorso sanitario civile. 

I dati sono stati presentati venerdì 8 settembre durante una conferenza stampa cui hanno partecipato Guido Villa della direzione sanitaria di Areu (Azienda Regionale dell'Emergenza Urgenza), Maurizio Volontè, responsabile del 118 e dell'Elisoccorso e Leano Bertola, responsabile commerciale di Babcock International, la società che fornisce il personale aeronautico e il velivolo di soccorso.

"Questi risultati - ha spiegato Volontè - evidenziano come l'elisoccorso a livello regionale sia sempre più integrato con tutte le risorse territoriali e con la rete ospedaliera e questo permette di indirizzare i pazienti verso le strutture più idonee, che non sempre sono quelle più vicine. Una cosa fondamentale soprattutto per i pazienti con patologie tempo-dipendenti, come l'ictus o l'infarto".

"I pazienti che hanno patologie in cui il tempo è fondamentale sono sempre più complessi - ha detto Guido Villa - e ciò viene bilanciato da una maggiore qualità d' assistenza clinica"

Per quanto riguarda il volo notturno, nel 2015 sono state effettuate 111 missioni, raddoppiate nel 2016 quando hanno toccato quota 235. Nel 2017, da gennaio ad agosto, i voli sono stati 282. 

"Bisogna ricordare - ha precisato Volontè, che spiega approfonditamente l'importanza dell'elisoccorso in questo video - che l'elisoccorso di Como fa anche servizio regionale, perchè di notte sono solo due i mezzi operanti in tutta la Regione. L'intervento fatto dal nostro mezzo nelle zone terremotate del centro Italia a inizio anno ha sottolineato il valore aggiunto dell'elisoccorso di Como, che ha portato personale e attrezzature in zone in cui si poteva arrivare solo con i visori notturni".

E nell'immediato futuro il servizio verrà arricchito dalla possibilità per l'elicottero di usare il verricello anche di notte, come preannunciato da Leano Bertola di Babcock: "La nuova fase dovrebbe partire prima dell'inverno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A completare il bilancio, sono stati forniti anche i dati degli interventi di soccorso che nel 2016 in provincia di Como sono stati 45mila, di cui il 75% per casi gravi o molto gravi. oltre 30mila i soccorsi di terra da gennaio ad agosto 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

  • Lago di Como, prendono il sole completamente nudi: multati

  • 10 motivi per cui il Lago di Como è il più bello del mondo

Torna su
QuiComo è in caricamento