Municipio, parcheggi, negozi e cultura: ecco il progetto del Comune per l’area Ticosa

Le ipotesi della Giunta Landriscina per il futuro della zona

Il progetto del Comune di Como per la Ticosa

Gli uffici del Comune, negozi, parcheggi e l'area della Santarella come hub della creatività e della cultura: sono soltanto alcune delle idee della Giunta Landriscina per il futuro dell'area ex Ticosa. Il piano è stato presentato mercoledì 22 maggio 2019 durante l'assemblea annuale dell'Ance.

Il trasferimento del Comune

Il progetto di riqualificazione presentato dall'assessore Marco Butti vede tra le ipotesi quella del trasferimento degli uffici del comune, riunendo quelli sparsi in città e il comando della Polizia Locale. Un ragionamento in cui entrerebbe anche l'area ex Stecav. Palazzo Cernezzi, sede attuale del Municipio, potrebbe invece essere riconvertito in strutture commerciali e alberghiere.

Negozi e parcheggi

L'idea è quella di mantenere lo spazio pubblico come elemento centrale: sì, dunque, ad attività commerciali con un parcheggio in parte interrato di 500 posti. No, invece, alle residenze. 
Importante anche il verde, previsto in particolare nella prima parte di viale Innocenzo, anche se è stato ribadito che l'obiettivo principale come polmone verde della città rimane il San Martino. 
Dal punto di vista viabilistico prevista la ridefinizione dell'asse stradale via Grandi-viale Roosevelt.

Per l'area della Santarella l'ipotesi prevede la creazione di un hub della cultura e della creatività anche per la sua vicinanza con l'Università.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Abusi sessuali su quattro bambine: denunciato un allenatore di Como

  • Como, auto sfonda la vetrina della lavanderia di Camerlata

Torna su
QuiComo è in caricamento