Spallino risponde per le rime a Rossotti sull'infopoint di Como

L'ex assessore: "È stato spostato un servizio pubblico da uno dei posti più belli della città e di proprietà comunale a un posto sconosciuto pagando un affitto"

Lorenzo Spallino

Ai margini della conferenza stampa di oggi per la presentazione del Giro d'Italia a Como, l'ormai ex assessore Simona Rossotti ha confermato le sue dimissioni. Con l'occasione ha approfittato per rilasciare un commento sul tanto discusso trasferimento dell'infopoint: "E' stata una necessità, condivisa con le guide turistiche. Mi sono confrontata con loro, c’erano due straordinarie dipendenti della Provincia che facevano turismo da 20 anni e che, se la struttura fosse rimasta al Broletto, sarebbero finite a timbrare il cartellino in qualche ufficio. Il Broletto era uno spazio non adatto. La scelta di piazza Gobetti ha permesso anche di riqualificare la zona”.

Ovviamente queste sue affermazioni non sono passate inosservate. Il primo a intervenire con un post su Facebook è stato l'ex assessore Lorenzo Spallino, che ha così commentato il giudizio espresso da Rossotti: "Non è stato spostato un Infopoint riqualificando una piazza. È stato spostato un servizio pubblico da uno dei posti più belli della città e di proprietà comunale a un posto sconosciuto pagando un affitto. Non è stato risolto nessun degrado che non si potesse risolvere con due tavolini di un bar e ne è stato creato uno. E non posso credere che abbiamo buttato al vento un intervento costato 400.000 € al centro di un lavoro straordinario come la riqualificazione di piazza Grimoldi solo per sistemare due operatori, quando nello stesso periodo è stato chiuso ComoSc2, reso inoperativo l'account Twitter e cancellato il lavoro di diffusione sui social in lingua inglese. #rimettereaposto". 

Andando oltre la querelle politica, rimane un mistero come si possa sostenere che piazza Gobetti sia più adatta di piazza Grimoldi. In luogo di una location in un palazzo storico e di propietà del Comune si è scelto un anonimo palazzo di un privato. Logiche tutte da capire e alle quali, in ogni caso non dovrà più rispondere la Rossotti. Vedremo nell prossime settimane chi sarò chiamato a proseguire il suo lavoro e se la direzione sarà la stessa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In effetti 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento