Pensiline moderne per incentivare l'uso dei mezzi pubblici a Como anche quando piove

Per Luigi Nessi il problema del traffico cittadino si risolve solo con i bus

Pnesilona bus

Il problema del traffico a Como rimane di difficile soluzione, con pesanti ripercussioni sui livelli di inquinamento in città, soprattutto nei giorni in cui la città viene presa d'assalto. Per porvi rimedio una soluzione a parole condivisa è l'aumento dell'uso dei mezzi pubblici.

Secondo Prossima Como  - che lo afferma attraverso un comunicato stampa a firma Luigi Nessi - "occorre incentivare davvero l'uso degli autobus, partendo magari da una verifica delle linee attuali, dal loro potenziamento negli orari di punta (ingresso e uscita dagli edifici scolastici e dagli uffici), incentivi economici maggiori sugli abbonamenti e possibilità di acquistare il biglietto a bordo senza sovrapprezzo, fino ad un rinnovo del parco mezzi che dovrebbe essere riammodernato per essere meno inquinante".

"Una soluzione  semplice e immediata - si legge ancora - potrebbe migliorare notevolmente i disagi per l'attesa degli utenti del servizio: le pensiline. Vi sono tante fermate che non le hanno, e, in questi giorni di pioggia, vedere persone - di solito coloro che prendono i mezzi pubblici sono le persone più "deboli"- con l'ombrello o sotto una grondaia in attesa del bus, che magari non arriva subito a causa del traffico, non è un bello spettacolo. Ne mancano tante, una per tutte quella al rondò che porta poi al nuovo Sant'Anna: una cosa inconcepibile. Quindi per favorire il trasporto pubblico, prestiamo attenzione anche a cose solo apparentemente meno importanti.". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, dramma in via Leoni: trovata una donna morta

  • Auto incendiata a Como in piazza San Rocco: le immagini

  • Blitz nella notte a Camerlata, il simbolo della Pace al posto di quello della Lega Lombarda

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano arrivano i capolavori della collezione Emil Bührl

  • Una Chinatown in via Milano Bassa: al posto del Pinco Pallino arriva il sesto negozio cinese

  • Cantù, partorisce in casa assistita dal marito: il miracolo del piccolo Riccardo

Torna su
QuiComo è in caricamento