Pass Ztl, in via Volta 17 auto posteggiate con permessi della Prefettura

Diciassette auto posteggiate in via Volta a Como, tutte nello stesso momento e tutte munite di permesso rilasciato dalla Prefettura. E' bastato camminare alle 11.30 in via Volta per vedere posteggiate sul lato sinistro 17 veicoli che esponevano...

pass-prefettura-interrogazione

Diciassette auto posteggiate in via Volta a Como, tutte nello stesso momento e tutte munite di permesso rilasciato dalla Prefettura. E' bastato camminare alle 11.30 in via Volta per vedere posteggiate sul lato sinistro 17 veicoli che esponevano sul cruscotto un contrassegno di colore verde chiaro rilasciato dalla Prefettura e recante la scritta "Prefettura di Como - Parcheggio" e i numeri di targa corrispondenti a ciascun pass. Si è accorto di questa situazione il consigliere comunale Alessandro Rapinese (Adesso Como) che ha predisposto e presentato un'interrogazione rivolta al sindaco Mario Lucini nella quale premettendo che "i permessi Prefettura non sono stati rilasciati dal Comune di Como" chiede al sindaco "quali siano le regole che disciplinano i pass di accesso alla Ztl utilizzati dalla Prefettura (tempi di sosta, vie consentite, orari e giorni di accesso, ecc.)". Nell'interrogazione, infine, Rapinese chiede di conoscere il numero di auto autorizzate alla sosta in Ztl con pass della Prefettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Regole più severe per tutta la Lombardia: c'è anche il divieto di sport all'aperto

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Como, supermercati e farmacie: ora possibile misurare la febbre a chi entra

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

Torna su
QuiComo è in caricamento