Locatelli ministro, intervista a Como: "Non solo famiglia e disabili, ma anche lotta alla droga"

Intervista all'ex vicesindaco di Como

Un'agenda fitta di impegni quella del nuovo ministro, la comasca Alessandra Locatelli. Nonostante questo, però, l'ex vicesindaco del capoluogo lariano ha voluto incontrare amici militanti e dirigenti provinciali della Lega- Tra loro, ad accoglierla al suo arrivo presso il gazebo allestito sul Lungo Lario Trento nel tardo pomeriggio del 12 luglio 2019, anche il consigliere regionale e segretario provinciale della Lega, Fabrizio Turba.

Locatelli ha colto l'occasione anche per una prima conferenza stampa con i giornalisti comaschi ai quali ha illustrato i propositi e gli obiettivi del suo incarico di ministro.

Guarda la video intervista

Tra i numerosi, e per certi versi gravosi impegni ed obiettivi, Locatelli dopo le problematiche legate a famiglia e disabili ha voluto porre l'accento in particolare sulla necessità di un continuo e maggiore impegno nelle campagne contro droga e dipendenze. Ha, ad ogni modo, confermato di volersi innestare sul solco già tracciato dal suo predecessore, il ministro Lorenzo Fontana.

Potrebbe interessarti

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • La Valle Intelvi cerca un medico: vitto e alloggio gratis

  • Troppe biciclette a bordo: un esercito di riders blocca il treno da Milano a Como

  • Camion blocca il Viadotto dei Lavatoi: code e caos

I più letti della settimana

  • Dramma a Montano Lucino: 37enne trovato morto nel parcheggio del cinema

  • Como, blitz al Luca's: chiusa via Foscolo

  • I 10 eventi da non perdere in questo weekend a Como e al lago

  • Chiuso il Luca's bar di Como: trovate numerose irregolarità, anche igieniche

  • Como, vigile in borghese sulla moto: raffiche di multe ad automobilisti con il telefonino

  • 10 motivi per cui il Lago di Como è il più bello del mondo

Torna su
QuiComo è in caricamento