Sei domande in attesa di risposte per sapere quanti e quali siano i ponti a rischio crollo in provincia di Como

Interrogazione del consigliere provinciale Dario Lucca alla presidente dell'amministrazione provinciale

Dopo l'ultima grande tragedia causata dal crollo del ponte Morandi a Genova, in tutta Italia ci si interroga su quale sia lo stato di salute delle infrastrutture viarie come ponti e viadotti nelle varie reghioni e province. Per quanto riguarda Como è il consigliere provinciale Dario Lucca a chiedere lumi alla presidentessa dell'amministrazione provinciale, Maria Rita Livio, con un'interrogazione da inserire nella discussione della prossima riunione del consiglio provinciale. Sei domande per conoscere lo stato di salute delle infrastrutture della provincia di Como e altri importanti dettagli.

1. Quante sono le strade provinciali e per ciascuna la propria lunghezza.
2. Numero di infrastrutture (ponti, viadotti, gallerie ecc) di competenza della Provincia.
3. Lo stato di conservazione delle strutture e quante sono le progettazioni in corso, quelle in fase di appalto e i progetti in esecuzioni per l’ammodernamento delle infrastrutture vetuste.
4. A quando risalgono gli ultimi controlli tecnici e/o monitoraggio delle infrastrutture di cui sopra e se dai dati raccolti è stata elaborata una “mappatura” dettagliata.
5. A quanto ammonta il capitolo del bilancio d’esercizio 2018 e del pluriennale 2018-2019 e 2020 destinato alle progettazioni comprese le manutenzione straordinarie e le implementazioni delle infrastrutture a totale carico della Provincia.
6. Se è a conoscenza diretta, o indiretta, di segnalazioni di strutture (viadotti e ponti) in attesa di progettazione per interventi di manutenzione straordinaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, infetto un ragazzo della Valtellina. I contagi in Lombardia sono già 89

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Coronavirus, non solo le scuole: dalle 18 chiusi pub e discoteche, non i ristoranti

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento