Troppi migranti, il Comune di Como rimuove le panchine di piazza San Rocco

Breve nota di Palazzo Cernezzi: "Erano rovinate e usate in modo improprio"

E' stata una delle soluzioni ventilate da alcuni residenti della zona di piazza San Rocco a Como esasperati dall'affollamento di migranti per ore e ore tutti i giorni: rimuovere le panchine dove si siedevano. E così è stato fatto. L'amministrazione comunale ha dato seguito al suggerimento che qualche cittadino aveva dato all'assessore ai Servizi sociali, nonché vicesindaco e leader della Lega a livello comunale, Alessandra Locatelli.

Dopo le numerose lamentele per il continuo sostare dei migranti richiedenti asilo e non, l'amministrazione comunale ha adottato questo primo e concreto provvedimento, motivandolo, però, non solo con l'uso improprio che qualcuno (leggasi i migranti) ne faceva, ma anche con il cativo stato di conservazione delle panchine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi l'amministrazione ha fatto rimuovere le panchine in piazza San Rocco - si legge nella nota stampa di Palazzo Cernezzi - in quanto rovinate, spostate e impropriamente utilizzate. Si riserva di valutare in seguito l'opportunità di ripristinare delle sedute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Eupilio: si cerca Mattia Gandola nel lago, forse annegato

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento