Il ministro Rotondi a Como: “Brancher? Un gentiluomo”

"Brancher è stato un gentiluomo, fa onore a lui la scelta. Ha rinunziato al suo posto per non creare problemi al governo". Così il ministro per l'attuazione del programma di governo ha commentato le dimissioni del collega  Aldo Brancher...

 

"Brancher è stato un gentiluomo, fa onore a lui la scelta. Ha rinunziato al suo posto per non creare problemi al governo". Così il ministro per l'attuazione del programma di governo ha commentato le dimissioni del collega Aldo Brancher (attuazione al federalismo). Rotondi se l'è presa con chi della maggioranza parlamentare era pronto a votare insieme all'opposizone. L'incontro di oggi alle 15.30 in biblioteca a Como, che si inserisce nel ciclo "Governincontra", ha avuto però come tema centrale lo stato dell'arte per quanto riguarda l'attuazione del programma di governo: "Finora al netto della crisi possiamo dire di avere fatto tanto". E l'abolizione delle Province? Rotondi non si è sbilanciato: "E' cosa nota che non c'è condivisione con la Lega Nord su questo punto, pertanto non posso commentare perché sono il ministro di tutti". All'incontro in biblioteca c'era anche Daniela Santanché, sotto segretario al ministero di Rotondi. E' stata lei a volere questa tappa comasca. Guarda la videointervista.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento