Degrado nei giardini di Como, alcol e bottiglie di vetro vietati in 8 parchi della città

Si rischiano multe da 25 a 500 euro

Repertorio (foto Torino Today-Andrea Abbattista)

Divieto di introdurre alcol e bottiglie di vetro in 8 parchi e giardini pubblici di Como. Il provvedimento è contenuto in un'ordinanza del sindaco Mario Landriscina, presentato martedì 12 giugno 2018 a Palazzo Cernezzi dagli assessori Alessandra Locatelli e Marco Galli insieme con il comandante della polizia locale Donatello Ghezzo. 
La decisione arriva dopo una serie numerosa di segnalazioni con tanto di documentazione fotografica presentata dai residenti, esasperati dalla situazione in cui versano i parchi di varie zone della città con sporcizia e soprattutto bottiglie di vetro abbandonate in molti casi da senzatetto italiani e stranieri a due passi dai giochi dei bambini. Giochi in molti casi anche vandalizzati.

"Abbiamo raccolto un anno di segnalazioni - ha detto Galli- era doveroso dare una risposta entro l'estate".

"I parchi sono luoghi in cui famiglie e bambini dovrebbero essere liberi di trascorrere ore in pace, invece sono costanti le segnalazioni di degrado - ha spiegato Locatelli- Stamattina abbiamo portato in giunta un indirizzo concoordato al tavolo del decoro. Abbiamo fatto una ricognizione: i parchi in tutta Como sono 37, di questi 24 sono recintati e con giochi per i bambini. Da 19 sono arrivate le segnalazioni dei cittadini e 8 sono stati quelli in cui sono state riscontrate le criticità maggiori".

Proprio su queste 8 aree si è concentrato il provvedimento, come ha chiarito Ghezzo: "Ci siamo focalizzati soprattutto su quelle con i giochi per i bambini e recintante perché possiamo controllarle meglio. Già da domani, mercoledì 13 giugno, intensificheremo l'attività di vigilanza".
Il pericolo è soprattutto per i bambini che rischiano di tagliarsi e farsi male con i cocci di vetro, ma nel mirino ci sono anche le numerose risse causate proprio dall'abuso di alcol.

Gli 8 parchi di Como in cui vige il divieto

L'Amministrazione ha individuato 8 giardini in ordine di importanza per quanto riguarda la criticità della situazione:  si tratta dei giardini di via Anzani, via Leoni, il parchetto di via Vittorio Emanuele ("dove però con il personale che si occupa dei bagni la situazione è già migliorata", spiega Ghezzo), via Italia Libera, via Canturina-via Montessori (il cosiddetto rotondello di Trecallo), l'area di piazza del Popolo, piazzale Giotto a Prestino e via Traù. "Per la convalle i controlli saranno quotidiani - ha detto Ghezzo- nelle altre aree non riusciremo tutti i giorni ma l'attenzione sarà comunque più alta". 

I contenuti dell'ordinanza

Il provvedimento prevede il divieto di introdurre bevande alcoliche e contenitori di vetro negli 8 parchi pubblici indicati. In caso di trasgressione le multe vanno da 25 a 500 euro. 
Il provvedimento sarà in vigore fino al 30 settembre 2018 e da subito verranno effettuati controlli mirati.
Per il momento l'ordinanza è temporanea, ma Palazzo Cernezzi vorrebbe renderla definitiva ed estenderla alle altre aree verdi della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa dei posti auto gratuiti a Como: dove sono i parcheggi bianchi

  • "L'odio social per quella foto scattata in bagno": la storia a lieto fine di Elena e sua figlia

  • Miss Mondo: sei le comasche in semifinale. Ecco le loro foto

  • Mascherine, in Lombardia stop all'obbligo all'aperto dal 15 luglio

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Incidente in moto a Valmorea: morto un ragazzo di 19 anni

Torna su
QuiComo è in caricamento