Alcolici vietati nei parchi di Como: sequestrate bottiglie e multate sei persone in due giorni

Le situazioni più critiche fino a questo momento sono state rilevate principalmente nei parchetti di via Anzani e di via Leoni

L'ordinanza comunale che vieta di bere alcolici e portare bottiglie di vetro nei parchi e giardini di Como ha sortito i primi risultati: sei persone multate nel giro di tre giorni, cioè da mercoledì 13 giugno 2018, data in cui è entrata in vigore l'ordinanza.

Oggi venerdì 15 giugno l'assessore al Decoro sociale Alessandra Locatelli è stata al comando della Polizia locale per un aggiornamento sui primi risultati dell'ordinanza contingibile e urgente che vieta le bevande alcoliche e i contenitori in vetro in alcuni giardini pubblici, e per un confronto con gli agenti che stanno effettuando i relativi controlli nel loro servizio alla città.

I controlli sono cominciati mercoledì, in media 2-3 in ogni parco per ogni turno di servizio, e il provvedimento si è rivelato di efficacia immediata. In due giorni sono stati compilati sei verbali, tutti a stranieri, e sono stati effettuati cinque sequestri di bottiglie di vetro. In aggiunta sono state identificate 16 persone ed è stata chiesta la collaborazione di Aprica per la rimozione di rifiuti.

Le situazioni più critiche fino a questo momento sono state rilevate principalmente nei parchetti di via Anzani e di via Leoni. «In seguito ai primi controlli - spiega l'assessore Alessandra Locatelli - già ieri e poi stamattina la situazione è sembrata molto migliorata. L'effetto deterrente è stato evidente: proseguiremo con la stessa intensità e rigidità dei controlli».

Si ricorda che l'ordinanza, in vigore fino al prossimo 30 settembre, vieta di introdurre bevande di qualsiasi gradazione alcolica e recipienti di vetro all'interno delle aree recitante di otto giardini pubblici con giochi per bambini per i quali siano arrivate diverse segnalazioni di degrado da parte della cittadinanza, e precisamente quelli di via Anzani, via Leoni, via Vittorio Emanuele, via Italia Libera, via Canturina/Montessori (rotondello di Trecallo), piazza del Popolo, piazzale Giotto, via Traù.

La sanzione amministrativa per i trasgressori va da 25 a 500 euro  con pagamento in misura ridotta pari a 50 euro, inoltre sono previsti l'obbligo di ripristino dell'area, sequestro e confisca dei mezzi utilizzati per commettere la violazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento