Alcolici vietati nei parchi di Como: sequestrate bottiglie e multate sei persone in due giorni

Le situazioni più critiche fino a questo momento sono state rilevate principalmente nei parchetti di via Anzani e di via Leoni

L'ordinanza comunale che vieta di bere alcolici e portare bottiglie di vetro nei parchi e giardini di Como ha sortito i primi risultati: sei persone multate nel giro di tre giorni, cioè da mercoledì 13 giugno 2018, data in cui è entrata in vigore l'ordinanza.

Oggi venerdì 15 giugno l'assessore al Decoro sociale Alessandra Locatelli è stata al comando della Polizia locale per un aggiornamento sui primi risultati dell'ordinanza contingibile e urgente che vieta le bevande alcoliche e i contenitori in vetro in alcuni giardini pubblici, e per un confronto con gli agenti che stanno effettuando i relativi controlli nel loro servizio alla città.

I controlli sono cominciati mercoledì, in media 2-3 in ogni parco per ogni turno di servizio, e il provvedimento si è rivelato di efficacia immediata. In due giorni sono stati compilati sei verbali, tutti a stranieri, e sono stati effettuati cinque sequestri di bottiglie di vetro. In aggiunta sono state identificate 16 persone ed è stata chiesta la collaborazione di Aprica per la rimozione di rifiuti.

Le situazioni più critiche fino a questo momento sono state rilevate principalmente nei parchetti di via Anzani e di via Leoni. «In seguito ai primi controlli - spiega l'assessore Alessandra Locatelli - già ieri e poi stamattina la situazione è sembrata molto migliorata. L'effetto deterrente è stato evidente: proseguiremo con la stessa intensità e rigidità dei controlli».

Si ricorda che l'ordinanza, in vigore fino al prossimo 30 settembre, vieta di introdurre bevande di qualsiasi gradazione alcolica e recipienti di vetro all'interno delle aree recitante di otto giardini pubblici con giochi per bambini per i quali siano arrivate diverse segnalazioni di degrado da parte della cittadinanza, e precisamente quelli di via Anzani, via Leoni, via Vittorio Emanuele, via Italia Libera, via Canturina/Montessori (rotondello di Trecallo), piazza del Popolo, piazzale Giotto, via Traù.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sanzione amministrativa per i trasgressori va da 25 a 500 euro  con pagamento in misura ridotta pari a 50 euro, inoltre sono previsti l'obbligo di ripristino dell'area, sequestro e confisca dei mezzi utilizzati per commettere la violazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Alta Valsassina, tragedia in famiglia, uccide i figli e poi si toglie la vita: i retroscena e i messaggi sui social

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • Merone, infortunio sul lavoro: morto un uomo alla Holcim

Torna su
QuiComo è in caricamento