Lungolago, incuria sulla passeggiata (ex) Amici di Como: Svolta Civica attacca il Comune

Area passata da pochi mesi alla gestione del Comune. Il gruppo di minoranza: "Como non fa altro che scivolare in basso"

La passeggiata ex Amici di Como fotografata da Svolta Civica

Le condizioni della passeggiata Amici di Como, sul lungolago, finisce nel mirino di Svolta Civica, gruppo di minoranza in consiglio comunale. 
La situazione della zona, il tratto di lungolago tra i giardini a lago e piazza Cavour, è stata implacabilmente fotografata in una dura nota inviata da Svolta Civica e firmata da Maurizo Traglio, Barbara Minghetti e Vittorio Nessi, corredata dalla gallery fotografica che vedete. Una situazione di cui ci eravamo già occupati in questo articolo.

"Probabilmente, da Pasqua a ottobre è il luogo più visitato dell’intera città, sia dai turisti sia dai comaschi -scrivono -eppure, la passeggiata è caduta nella implacabile morsa dell’incuria di cui l’amministrazione comunale dà, ormai, prova quotidiana.

La passeggiata - prosegue la nota di Svolta Civica- è passata da pochi mesi dalla gestione dei privati a quella di Palazzo Cernezzi, e già versa già in condizioni che, oggettivamente, con Como città turistica hanno a ben poco che vedere".

Un nuovo attacco del gruppo, dopo quello dei giorni scorsi che aveva nel mirino i cartelli che segnalavano il nuovo info point di piazza Gobetti.

"Fontanelle semi guaste, vegetazione abbandonata a sé stessa, pulizia generale approssimativa, pavimentazione che mostra le prime crepe, per non parlare degli arbusti cresciuti sulla scalinata verso i giardini - scrivono Traglio, Minghetti e Nessi-: è questo lo scenario che offriamo a chi si riversa sul lungolago della nostra città. Le lunghe file di turisti che si accalcano (altra follia della nostra Como) nel tentativo di ottenere un biglietto per la navigazione, ma anche le famiglie locali che approfittano della passeggiata per dare svago e rinfrescare i bambini, invece di trovare un luogo in cui la cura e la manutenzione complessiva dovrebbero essere perfette, possono soltanto constatare come in Comune nessuno abbia a cuore la faccenda".

Infine, la dura conclusione: "E Como, che ha anche la fortuna di essere scelta da realtà nazionali e internazionali di grande prestigio quale sede naturale dei propri eventi, non fa altro che scivolare in basso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa dei posti auto gratuiti a Como: dove sono i parcheggi bianchi

  • "L'odio social per quella foto scattata in bagno": la storia a lieto fine di Elena e sua figlia

  • Miss Mondo: sei le comasche in semifinale. Ecco le loro foto

  • Mascherine, in Lombardia stop all'obbligo all'aperto dal 15 luglio

  • Incidente in moto a Valmorea: morto un ragazzo di 19 anni

  • Incidente sulla Valassina: traffico in tilt in direzione Milano

Torna su
QuiComo è in caricamento