La DC di Como vuole un nuovo dormitorio all'ex Sant'Anna

La direzione cittadina: "Nel rispetto della dignità della persona è urgente individuare un centro di accoglienza"

Il vecchio Sant'Anna

Anche la direzione cittadina della Democrazia Cristiana, rappresentata dal presidente Edy Visconti e dal segretario Vincenzo Graziani, si è riunita per valutare la delicatissima questione del dormitorio a Como, già negato dal neo ministro ed ex sindaco di Como Alessandra Locatelli. 

Questo quanto emerso dalla riunione di oggi: "Ritenendosi particolarmente sensibilizzata alla risoluzione della questione dei migranti e dei senza tetto - si legge nello scritto - in virtù della propria politica improntata alla dottrina sociale della chiesa che trova, come noto, nel rispetto della
dignità della persona
uno dei propri fondamenti, concorda con coloro che ritengono urgente ed improcrastinabile individuare un centro di accoglienza e dormitorio, attraverso il recupero dell’ingente patrimonio pubblico comunale e di appartenenza ai vari enti pubblici (ASL ed INAIL) . "A tale fine - si legge ancora - ritiene di suggerire, tra tutti, l’utilizzo dei padiglioni dell‘ex ospedale Sant’anna, che abbandonati a se stessi sarebbero già idonei all’immediato ricovero con pochi interventi di adeguamento. Auspica pertanto ,nell’interesse della collettività comasca ,una totale sinergia degli enti pubblici e del mondo cattolico diretta alla immediata soluzione di un degrado non più tollerabile sotto ogni profilo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Colverde, vinti 300mila euro con un gratta e vinci

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Città dei Balocchi: come raggiungere il centro di Como senza restare imprigionati dal traffico di Natale

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

Torna su
QuiComo è in caricamento