Como, rivoluzione in piazza Roma: via i bus turistici

Passa la mozione Nessi, ma l'emendamento Biondi fa arrabbiare Rapinese

Piazza Roma invasa dai bus turistici

Alla fine, è un voto che premia la mediazione fra maggioranza e opposizione quello che riguarda in prima istanza l'uscita dei bus turistici dal centro città, ma che avrebbe dovuto deliberare anche sul destino di Piazza Roma e invece lascia al sindaco e alla giunta la possibilità di decidere su questo aspetto in futuro. Ma cosa cambia esattamente? Svolta Civica, il gruppo di Forza Italia – dopo l’accettazione di un emendamento partito del consigliere Luca Biondi -, più altri rappresentanti del centro-destra hanno approvato una mozione grazie alla quale i pullman turistici non potranno più transitare in piazza Roma. Sono 21 i voti favorevoli che hanno portato all'approvazione, mentre 5 rappresentanti si sono astenuti e 3 si sono dimostrati contrari. Fra questi ultimi il più critico è stato sicuramente Alessandro Rapinese, per il quale l'emendamento presentato dal consigliere Biondi snatura talmente la mozione da renderla inefficace, perché il progetto iniziale presentato dal consigliere Vittorio Nessi non aveva soltanto i bus turistici nel mirino, ma tra tante altre proposte c’era anche quella di individuare zone specifiche per la sosta di questi stessi pullman, soprattutto per il momento di carico e scarico dei turisti, nonché di realizzare un parco giochi nelle aree alberate. Tutto questo è stato abbattuto dall’emendamento Biondi, che rimanda di nuovo al sindaco e alla giunta un generico impegno a “individuare la migliore destinazione di piazza Roma come spazio pubblico vivibile per cittadini e turisti”.  

piazza-roma-bus-1

Soddisfatto invece il promotore Vittorio Nessi: “Siamo riusciti a trovare un accordo su quello che per noi di Svolta Civica è un primo passo fondamentale, cioè l’uscita dei bus da piazza Roma, e di conseguenza dal percorso che facevano esclusivamente per raggiungerla. Questo vuol dire meno inquinamento, un grosso vantaggio per la circolazione, la gioia – condivisa da cittadini e turisti - di bere un caffè ai tavolini dei bar senza questi bestioni che ci sgasano accanto. L’alternativa era non fare nulla e continuare nell’orrenda situazione in cui eravamo. Per quanto riguarda gli altri punti della mozione, ogni gruppo continuerà la sua battaglia, ma intanto abbiamo gettato la prima pietra per un obbiettivo più ampio: togliere i bus turistici dalla Ztl, dalla città murata, perché lo stato di cose attuale è un’offesa alla storia urbanistica della nostra città”. Soddisfatta anche la consigliera Barbara Minghetti: “Siamo contenti del risultato dopo due anni di ascolto, di monitoraggio, di interrogazioni, l’approvazione della mozione è un passo importante per liberare il centro storico e piazza Roma dai bus turistici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Trono di spade: l'attrice che interpreta Arya Stark a Como

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

Torna su
QuiComo è in caricamento