Città dei Balocchi: basta lavoratori "in nero" nelle casette, i sindacati chiedono più tutele

Dopo l'inchiesta di QuiComo dell'anno passato, più controlli

Una delle casette allestite in centro a Como per la Città dei Balocchi

L’assessore al Commercio del Comune di Como Marco Butti e il coordinatore del Consorzio Como turistica Daniele Brunati hanno incontrato le segreterie territoriali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, che avevano sollecitato questo meeting per accendere un faro sulle specifiche condizioni contrattuali dei lavoratori delle "casette", i banchi allestiti in questi giorni di festa in centro città.

Obbiettivo: evitare le situazioni borderline, quando non proprio illecite, che si sono verificate durante la passata edizione, con - secondo i sindacati – diverse inadempienze contrattuali. Prevenire invece che curare, insomma. Porre un’adeguata vigilanza bipartisan durante tutto lo svolgimento della manifestazione. Anche per questo il Comune di Como ha chiesto alle aziende coinvolte nel mercatino di natale di sottoscrivere un codice etico, che vada al di là della semplice normativa e assicuri equi trattamenti a tutte le parti coinvolte.

Durante l’incontro, l'assessore Butti ha accettato la proposta di preparare un bando per il prossimo biennio che tenga presenti le richieste dei sindacati su tutela contrattuale e sicurezza dei lavoratori delle casette. Per questa edizione, intanto, si è concordato di monitorare la situazione, segnalando tempestivamente all'assessore e al coordinatore del consorzio eventuali anomalie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lomazzo, non esce dalla camera d'albergo: ragazza di 20 anni trovata in fin di vita

  • Scomparso da casa, ritrovato in fin di vita in un bosco a Villa Guardia

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Como, fermato con un assegno da 100 milioni prima della dogana

Torna su
QuiComo è in caricamento