Anche la Cgil di Como ci mette la faccia

Tutti con Maesani per dare una casa permanente ai senzatetto

Terminato il progetto Emergenza freddo, si ripropone la drammatica vicenda delle permanenze notturne sotto il porticato dell’ex chiesa di San Francesco (e di altri luoghi meno visibili della città). Non e’ piu’rinviabile la decisione di aprire un nuovo dormitorio a Como. La mozione  presentata in consiglio comunale va in questa direzione e dimostra una sensibilità politica trasversale e un richiamo ai valori minimi di dignita’ umana. Anche Cgil si screva a sostegno della campagna laciata da Patrizia Maesani con l'hastag #metttiamocilafaccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Como, citta’ turistica, brand internazionale, non puo’ permettersi di scaricare gli ultimi - commenta Matteo Mandressi, componente di segreteria della Camera del Lavoro di Como -  Occorre dare una risposta a un’ emergenza contenuta nei numeri e facilmente risolvibile. La Cgil ancora una volta chiede a questa amministrazione un gesto di responsabilità. S'individui immediatamente un luogo, magari tra le numerose proprietà immobiliari inutilizzate del comune, per aprire il nuovo dormitorio. Lo chiede a gran voce la cittadinanza. Il volontariato e l’associazionismo hanno fatto ampiamente la propria parte, supplendo sovente all’assenza dell’intervento pubblico. All’appello manca solo la giunta comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il corpo di Mattia Gandola, annegato nel lago del Segrino

  • Auto cade nel lago: morta una ragazza in via per Cernobbio

  • La testimonianza: "In Svizzera il Covid vissuto con coscienza, in Italia la mascherina è più un bavaglio"

  • Tatiana Ortelli, la ragazza morta nell'incidente in via per Cernobbio

  • Eupilio: si cerca Mattia Gandola nel lago, forse annegato

  • Incidente via per Cernobbio, arrestato il ragazzo alla guida per reato stradale: aveva bevuto troppo

Torna su
QuiComo è in caricamento