Campione d'Italia, emendamenti di Butti e Braga uniti per la crisi di Comune e Casinò

I deputati comaschi: "Il Governo dia risposte". Il 4 dicembre l'udienza al Tar del Lazio contro gli esuberi in comune

Due emendamenti congiunti alla legge di bilancio per chiedere risposte al Governo sulla drammatica situazione di Campione d'Italia, dopo il fallimento del Casinò. Sono quelli depositati dai deputati comaschi Chiara Braga (PD) e Alessio Butti (FdI) in relazione alla Legge di Bilancio all’esame della Camera.
Intanto il 4 dicembre fissata l'udienza al Tar del Lazio sul ricorso contro gli esuberi dei dipendenti comunali dell'enclave.

"Abbiamo depositato congiuntamente due emendamenti - scrivono Braga e Butti in una nota- per sollecitare il Governo ad affrontare sia la situazione del Casinò sia quella della comunità campionese che ormai da mesi attende risposte”.

I due emendamenti, sottoscritti da entrambi i deputati, chiedono al Governo di procedere alla nomina di un Commissario straordinario incaricato di individuare un nuovo soggetto giuridico per la gestione della casa da gioco e di predisporre, entro 45 giorni, un piano di interventi da realizzare per il rilancio dell’attività.
La seconda proposta prevede una serie di agevolazioni fiscali per le persone fisiche e le attività di impresa insediate nel Comune di Campione d’Italia, in ragione della difficile situazione economica determinata dal fallimento del Casinò e dalla peculiare condizione di enclave italiana in territorio elvetico.

“Si tratta di misure straordinarie - chiariscono i due deputati comaschi -, determinate dal portarsi di una situazione di difficoltà che sta penalizzando un’intera comunità: basti pensare che oltre 500 persone, tra Casinò e Comune, hanno perso in questi mesi la loro occupazione. Finora il Governo non ha mostrato la dovuta attenzione a questa realtà, nonostante sia stato più volte sollecitato. La legge di bilancio è la sede in cui iniziare a dare risposte alla comunità campionese; le nostre proposte vogliono essere un contributo al Governo in questo percorso e anche per questo abbiamo ritenuto di presentarle e sostenerle congiuntamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento