Bocciata la mozione per sospendere la nuova Ztl

La mozione per chiedere al sindaco di Como di sospendere momentaneamente il progetto per l'allargamento della ztl è stata bocciata. Dopo oltre sei ore di discussione il consiglio comunale ha votato: alle 3.40 del mattino la maggioranza ha votato...

 

La mozione per chiedere al sindaco di Como di sospendere momentaneamente il progetto per l'allargamento della ztl è stata bocciata. Dopo oltre sei ore di discussione il consiglio comunale ha votato: alle 3.40 del mattino la maggioranza ha votato compatta (tranne che per il voto favorevole di Molteni di Lista Per Como) contro la mozione presentata da Alessandro Rapinese di Adesso Como.

A inizio di seduta si sono presentati in aula circa 70 commercianti del centro storico per sottolineare con la loro presenza la contrarietà all'allargamento della ztl. Avrebbero, dunque, voluto che la mozione fosse approvata. La discussione è iniziata dopo l'acceso intervento di Rapinese che ha illustrato il contenuto della mozione, non senza duri attacchi al sindaco Mario Lucini e all'assessore alla Mobilità, Daniela Gerosa.

Per rendere più "digeribile" la mozione alla maggioranza è stato proposto da Mario Molteni un emendamento che ha molto attenuato il tono della richiesta di sospensione della ztl. Infatti, l'emendamento - che è stato però bocciato dalla maggioranza - avrebbe trasformato la mozione in invito rivolto al sindaco a:

1) valutare l'ipotesi di rimandare l'ampliamento della ztl alla riapertura del parcheggio nell'area ex Ticosa

2) valutare con Asf Autolinee la realizzazione di un bus navetta tra Ticosa e centro città

3) concedere 30 minuti di sosta gratuita in viale Lecco-zona Valduce.

Il consiglio comunale dopo avere votato (e bocciato) la mozione ztl ha votato (e approvato all'unanimità) un'altra mozione di Rapinese che "impegna sindaco e giunta ad aumentare il numero di posti blu agevolati ai residenti".

Come detto, il consiglio comunale si è concluso alle 3.40 del mattino dopo una serratissima discussione che ha visto non pochi momenti di acceso dibattito. Nel corso della serata il sindaco Lucini ha acconsentito, durante una pausa della seduta, di incontrare nella sala Stemmi i commercianti, i quali hanno ribadito le motivazioni per le quali sono contrari alla nuova ztl e all'eliminazione dei parcheggi blu in piazza Roma e piazza Volta.

Potrebbe Interessarti

Torna su
QuiComo è in caricamento