Autonomia: Regione Lombardia vuole sedersi al tavolo con Roma e Berna

Fermi: "La partecipazione al procedimento di definizione degli accordi con Stati confinanti come la Svizzera non può certo essere sottovalutata

"La richiesta di acquisire maggiori competenze ed autonomia nella gestione dei rapporti internazionali è fondamentale nel percorso per ottenere maggior autonomia".  sostenerlo è sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, con delega all'Attuazione del Programma, Alessandro Fermi (coordinatore comasco di Forza Italia) al margine della seduta del Consiglio regionale durante il quale verrà approvata la Risoluzione numero 37, che individua le materie su cui condurre la trattativa con il Governo.

Sempre secondo Fermi "la partecipazione al procedimento di definizione degli accordi con Stati confinanti come la Svizzera non può certo essere sottovalutata". Fino ad oggi, infatti, Regione Lombardia non e' stata coinvolta nella modifica delle intese del 1974, non potendo intervenire in materia di politica estera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con l'approvazione della risoluzione, che apre la fase di negoziazione, Regione Lombardia - ha continuato Fermi -  potrà invece sedersi al tavolo delle trattative tra Berna e Roma. In questo modo, questioni per noi fondamentali quali la tassazione per i lavoratori frontalieri e i ristorni ai Comuni potranno essere monitorati da vicino per evitare spiacevoli sorprese".

L'accordo - infatti - non e' ancora stato ratificato e ci sono ancora parecchi nodi irrisolti. "Sui ristorni - ha concluso il sottosegretario - e' fondamentale che il saldo per i Comuni resti invariato e che, in materia fiscale, i frontalieri, che gia' pagano le tasse oltre confine, non siano sottoposti a un eccessivo inasprimento fiscale". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento