Temporali forti in arrivo a Como, nuova allerta meteo della protezione civile

Codice giallo fino alla mezzanotte di mercoledì 10 luglio

Repertorio

Nuovi temporali in arrivo su Como e provincia e scatta l'allerta meteo della protezione civile regionale: diramato un avviso di criticità in codice giallo (livello di pericolo due su quattro) per temporali forti in vigore fino alla mezzanotte di mercoledì 10 luglio 2019. 
L'allerta riguarda il Lario e le Prealpi occidentali e la zona del nodo idraulico di Milano che comprende anche diversi comuni della provincia di Como.

Le previsioni del tempo

Peggioramento delle condizioni meteo, secondo il bollettino diramato dalla Regione, dalle prime ore di martedì 9 luglio per l'avvicinamento di una debole area di bassa pressione dalla penisola Iberica, più intenso e insistente sui settori meridionali della Lombardia.

Nel corso del pomeriggio graduale peggioramento con piogge e temporali in arrivo da sudovest, tendenti a interessare tutta la pianura e la fascia Prealpina; in questa fase i temporali forti saranno più probabili sulla fascia di pianura centro orientale e Oltrepò pavese, dove saranno possibili locali precipitazioni abbondanti. Dalla tarda serata è atteso una rapido miglioramento con residui fenomeni confinati ai rilievi prealpini orientali ed alla bassa pianura.

Mercoledì 10 luglio allontanamento verso sud-est della struttura depressionaria: sulla Lombardia rotazione da nord-ovest del flusso in quota con tendenza a maggiore stabilità atmosferica e bassa probabilità di precipitazioni. Nelle prime 12 ore del giorno, tuttavia, restano possibili residue piogge o temporali sulla bassa pianura, Appennino Pavese e fascia prealpina, in rapida attenuazione.

allerta meteo cartina-2

Indicazioni operative

In conseguenza della possibilità di fenomeni a carattere di rovescio e/o temporale di forte intensità la protezione civile regionale chiede ai sistemi locali di protezione civile di attivare una fase operativa di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

I Presidi territoriali hanno sempre l’onere di valutare l’attivazione e/o il passaggio a fasi operative di livello superiore, in funzione di valutazioni locali sull’evoluzione degli effetti al suolo e della vulnerabilità del proprio territorio. In particolare si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione a fenomeni che localmente potrebbero risultare intensi e pericolosi, quali:

• scenari di rischio temporali forti (rovesci intensi, fulmini, grandine, raffiche di vento) caratterizzati da elevata incertezza previsionale ma con effetti dannosi sul territorio, quali: danni a coperture e a strutture provvisorie; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi; danni alle colture agricole e agli automezzi a causa di grandinate; innesco di incendi e lesioni da fulminazione; possibili locali dissesti idrogeologici e locali criticità sul reticolo idraulico minore e/o sulle reti di drenaggio urbano (con particolare attenzione alle aree metropolitane); problemi per la sicurezza dei voli amatoriali e delle attività svolte sugli specchi lacuali. 

Si segnala che, nonostante lo scenario atteso più probabile di fenomeni temporaleschi a scala di zona omogenea corrisponda al codice GIALLO, non si esclude che localmente si possano sviluppare fenomeni di forte intensità e con accumuli di precipitazione abbondanti. Si chiede pertanto di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all'indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

Potrebbe interessarti

  • Como, i geni della segnaletica: strisce da rifare dopo due giorni

  • La Valle Intelvi cerca un medico: vitto e alloggio gratis

  • Como, sciopero funicolare e treni Trenord: i giorni e gli orari, tutte le informazioni

  • Troppe biciclette a bordo: un esercito di riders blocca il treno da Milano a Como

I più letti della settimana

  • Dramma a Montano Lucino: 37enne trovato morto nel parcheggio del cinema

  • Como, blitz al Luca's: chiusa via Foscolo

  • Ciclista trovato ferito e svenuto sulla Regina a Griante: "Chi ha visto si faccia avanti"

  • Como, vigile in borghese sulla moto: raffiche di multe ad automobilisti con il telefonino

  • Erba: segnalava gli ebrei ai nazisti, il centrodestra gli vuole dedicare una via

  • 10 motivi per cui il Lago di Como è il più bello del mondo

Torna su
QuiComo è in caricamento