Maltempo a Como, temporali forti e freddo in arrivo: nuova allerta meteo, le previsioni

Codice giallo diramato dalla protezione civile regionale dal pomeriggio del 2 maggio fino a nuovo aggiornamento

Maltempo a Como in un'immagine di repertorio

Nuova allerta meteo della protezione civile di Regione Lombardia per temporali forti in arrivo su Como e provincia. 
L'avviso di criticità in codice giallo (livello di pericolo 2 su 4) scatta alle 12 di giovedì 2 maggio 2019: inizialmente diramato fino alle 2 di venerdì 3 maggio, è stato poi esteso dala Regione fino a nuovo aggiornamento. Per quanto riguarda la provincia di Como, l'allerta riguarda la zona omogenea che comprende il Lario e le Prealpi occidentali e i comuni (anche comaschi) che rientrano nel nodo idraulico di Milano. In arrivo anche un netto calo delle temperature tra domenica e lunedì.

allerta meteo-2

Le previsioni

Dalle ore pomeridiane di giovedì 2 maggio previste precipitazioni diffuse sulla fascia alpina e prealpina, più intense anche a carattere di rovescio e temporale sui settori nord-occidentali, a causa dell’ingresso da nord-ovest di un fronte freddo in espansione sui settori alpini e prealpini della nostra regione. Tra tardo pomeriggio e sera le precipitazioni potranno interessare irregolarmente anche i settori di pianura, con maggior coinvolgimento della parte occidentale, anche a carattere di rovescio o locale temporale, seppur con bassa probabilità.

Nella notte e primo mattino di venrdì possibili rovesci sulla bassa pianura, quindi dalla tarda mattinata le precipitazioni, anche a carattere di rovescio e temporale, interesseranno Appennino e fascia sudoccidentale della regione, non escluse sparse anche sui rilievi prealpini. Nel corso del pomeriggio rovesci o temporali sparsi distribuiti sulla fascia prealpina e pianura, con intensificazione delle precipitazioni tra tardo pomeriggio e sera sulla parte centro occidentale della regione. Sui rilievi alpini le precipitazioni saranno di debole intensità, poco probabili a carattere di forte temporale

Nuvoloso e qualche rovescio possibile anche sabato, mentre da domenica la situazione dovrebbe migliorare.

In arrivo anche un netto calo termico tra domenica e lunedì, quando le temperature minime potrebbero scendere a livelli tra 1 e 8 gradi. 

Cosa fare in caso di maltempo

La protezione civile regionale chiede ai sistemi locali di protezione civile di attivare una fase operativa di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

In particolare si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione a fenomeni che localmente potrebbero risultare pericolosi, quali:

• scenari di rischio temporali forti (rovesci intensi, fulmini, grandine, raffiche di vento) caratterizzati da elevata incertezza previsionale ma con effetti dannosi sul territorio, quali: danni a coperture e a strutture provvisorie; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi; danni alle colture agricole e agli automezzi a causa di grandinate; innesco di incendi e lesioni da fulminazione; possibili locali dissesti idrogeologici e locali criticità sul reticolo idraulico minore e/o sulle reti di drenaggio urbano; problemi per la sicurezza dei voli amatoriali e delle attività svolte sugli specchi lacuali.

• scenari di rischio vento forte, con effetti che potrebbero generare locali pericoli e problemi sulle aree interessate dall’eventuale crollo d’impalcature, cartelloni, alberi (particolare attenzione dovrà essere rivolta a quelle situazioni in cui i crolli possono coinvolgere strade pubbliche e private, parcheggi, luoghi di transito, servizi pubblici, etc); sulla viabilità, soprattutto nei casi in cui sono in circolazione mezzi pesanti; legati alla instabilità dei versanti più acclivi, quando sollecitati dell’effetto leva prodotto dalla presenza di alberi; per la sicurezza dei voli amatoriali e, in generale, dello svolgimento di attività in alta quota; alle attività svolte sugli specchi lacuali.

Si chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all'indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Nei bordelli ticinesi sconti per gli italiani: anche così si combatte la crisi

  • Svizzera, l'Iceberg di Lugano riaccende le luci (rosse)

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Litiga con un altro automobilista e gli disfa la macchina a pugni: è un comasco

Torna su
QuiComo è in caricamento