Torna il vento forte, è di nuovo allerta a Como e provincia

I consigli della Protezione Civile

È giunto oggi, 10 febbraio 2020, un comunicato del comune di Como per i cittadini: si tratta di un codice arancione d'allerta per il probabile vento forte che potrebbe tornare impetuosamente nel lariano. 

L'allerta, emessa all'intera Regione Lombardia, scatterà stasera alle ore 24 fino alla sera di domani, 11 febbario 2020. Ecco i consigli che il comune riprende dalla Protezione Civile e cui tutti i cittadini sono invitati a seguire in caso di forte vento, come previsto.

Per chi sta in un luogo all'aperto
  

  •    evita le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi (vasi e tegole);
    •    evita con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


In ambiente urbano 
  

  •    se ti trovi alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perché le raffiche tendono a far sbandare il veicolo.
    •    Sono particolarmente vulnerabili le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni (impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto).

Il Comune ha attivato le squadre di Protezione civile e tutti i settori competenti vigileranno per il proprio ambito.

In caso di emergenza i cittadini sono invitati a contattare il NUE 112 o la centrale operativa Polizia Locale al numero 031 / 265555.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento