Disabile multato ingiustamente: Comune di Como condannato a pagare le spese legali

L'uomo, di Monza, è stato sanzionato dalla telecamera in Ztl. Il caso portato in aula dal consigliere Anzaldo

Disabile onesto multato ingiustamente dal Comune di Como. Il caso è stato portato in aula dal consigliere comunale Fulvio Anzaldo durante le dichiarazioni preliminari nella seduta del consiglio comunale a Palazzo Cernezzi lunedì 26 febbraio 2018. "Sul finire dello scorso anno - ha raccontato Anzaldo al consiglio - un uomo disabile è entrato nella Ztl di Como transitando in via Garibaldi. Si è visto recapitare una contravvenzione, ma ha prontamente comunicato alla polizia locale di Como di essere titolare di un pass disabili". Tale pass, infatti, norma di legge consente al disabile di circolare liberamente anche nelle zone a traffico limitato. "Per tutta risposta il disabile - ha continuato Anzaldo - si è sentito rispondere dall'ufficio del comando dei vigili che non vengono accolte richieste di archiviazione".
Insomma, la polizia locale di Como non annulla, a priori, alcuna contravvenzione, nemmeno quando è stata palesemente comminata ingiustamente. Il disabile è stato invitato a presentare ricorso al giudice di pace o al prefetto. "E' ovvio che si stata data la precisa direttiva di non accogliere mai richieste di archiviazione. Ma il disabile in questione ha fatto effettivamente ricorso - ha raccontato il consigliere della lista Rapinese Sindaco - e lo ha vinto. Il Comune di Como ha resistito in giudizio spiegando che esiste un'ordinanza del 2016 che impone anche ai disabili muniti di apposito permesso di comunicare ai vigili il proprio ingresso in Ztl entro 48 ore. Ma il giudice di pace ha fatto riferimento a una sentenza della Cassazione che afferma che una simile ordinanza è illegittima e quindi non solo ha annullato la contravvenzione, ma ha anche condannato il Comune al pagamento delle spese legali".
Anzaldo ha concluso il suo intervento chiedendo "non solo di mettere mano a quell'ordinanza del 2016, ma anche di ascoltare di più re meglio i cittadini, soprattutto quando hanno ragione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Abusi sessuali su quattro bambine: denunciato un allenatore di Como

  • Como, auto sfonda la vetrina della lavanderia di Camerlata

Torna su
QuiComo è in caricamento