Variante Tremezzina, ultimo sì: progetto approvato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici

Soddisfazione unanime dei politici comaschi e il monito: gara d'appalto entro fine 2019

Ultimo e definitivo via libera alla Variante della Tremezzina da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che ha detto sì al progetto definitivo. L'approvazione tanto attesa da Roma è arrivata venerdì 12 aprile 2019.

Il progetto

Un'opera importante per il territorio: l'intervento consiste in una nuova arteria stradale di circa 9,8 chilometri, di cui 7,8 chilometri in galleria, che si propone come alternativa all'attuale percorso sulla Statale Regina nei Comuni comaschi di Colonno, Sala Comacina, Tremezzina e Griante.
La variante promette di risolvere lìannoso problema della code infinite e delle difficoltà viabilistiche dovuti soprattutto alle strettoie nella tratta tra Colonno e Ossuccio a cui si aggiungono le problematiche di carattere principalmente idrogeologico nella tratta Lenno-Griante.

Il costo previsto è di circa 380 milioni di euro, di cui 120 cofinanziati da Regione Lombardia attraverso il 'Patto per la Lombardia'. L'appalto, riferiscono dal Ministero e da Anas, dovrebbe partire nel terzo trimestre del 2019. 

Via libera alla variante della Tremezzina: la soddisfazione dei politici comaschi

"Abbiamo dimostrato nuovamente quanto Regione sia vicina alle esigenze di un territorio, da altri, troppe volte dimenticato”, così il Sottosegretario di Regione Lombardia, Fabrizio Turba, a margine del Consiglio Superiore dei lavori pubblici che si è riunito oggi a Roma e dal quale è emerso il via libera alla Variante della Tremezzina.

 “Abbiamo fin da subito – ha spiegato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi - agito nei confronti degli altri attori in campo, dal Ministero ad Anas, con l’obiettivo di recuperare il tempo perduto e dare risposte concrete al territorio. La Regione ha stanziato per quest’opera 120 milioni di euro attraverso il Patto per la Lombardia, a dimostrazione di quanto per noi sia strategica e irrinunciabile. Abbiamo anche cofinanziato il progetto definitivo con 1,6 milioni sui 2,2 milioni complessivi”.

"Quest’opera è la testimonianza di quanto in Italia sia troppo difficile, troppo faticoso e troppo complicato realizzare opere pubbliche - ha dichiarato il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi - ma è anche la prova di quanto l’unità di intenti, la condivisione politica, la caparbietà di un territorio riescano comunque a raggiungere un obiettivo che è tra le principali priorità della nostra Provincia. Questo deve valere anche come monito affinché non si abbassi la guardia rispetto all’obiettivo temporale per la pubblicazione della gara d’appalto, prevista entro la fine dell’anno".

"E' il frutto di un lavoro corale fra le istituzioni e i vari livelli tecnici e politici - così commentano i Deputati comaschi, Nicola Molteni, Ugo Parolo ed Eugenio Zoffili, la notizia del parere favorevole sul progetto della variante alla Tremezzina - ed é sicuramente una giornata importante per tutti i comaschi perché col parere odierno, per nulla scontato, si segna un importante punto sul cronoprogramma che dovrà portare all'appalto dei lavori entro il 2019".
"Ora - concludono i tre Deputati - proseguiremo a vigilare affinché le tempistiche per l'avvio della gara di appalto - prevista entro l'ultimo trimestre di quest'anno - siano rispettate: la variante alla Tremezzina è un'opera essenziale e strategica per il nostro stupendo territorio e non ci possiamo permettere ulteriori rinvii a causa di lungaggini burocratiche!".

“Un voto unanime -spiega Chiara Braga, deputata comasca e capogruppo del PD in Commissione Ambiente- con alcune osservazioni che dovranno essere recepite nel progetto esecutivo e che consente ora a Anas di procedere alla stesura del progetto esecutivo e alla gara entro fine anno, così come previsto”.  “Oggi - conclude la Braga -non interessano le polemiche o il fastidio per per chi cerca di intestarsi meriti che non ha. Oggi dobbiamo essere soddisfatti per questo risultato risultato e continuare a lavorare perché si traduca al più presto in un’opera finalmente capace di dare una risposta ai territori del nostro meraviglioso Lago”.

E sul risultato della Tremezzina interviene anche Angelo Orsenigo, consigliere regionale del PD: “Esprimo viva soddisfazione per il risultato ottenuto dal Partito democratico, in particolare dai deputati del territorio Mauro Guerra, fino a quando è stato in Parlamento, e Chiara Braga che ha proseguito da sola il percorso, ma anche dagli stessi Governi del PD che hanno creduto nell’opera e in essa hanno investito. L’attuale esecutivo raccoglie dunque solo i frutti degli sforzi e della tenacia dei democratici che hanno agito sempre nel nome del bene delle nostre popolazioni”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Eventi

    Como aspetta il Giro d'Italia: Garibaldi e Volta con la cravatta rosa

  • Cantù

    Blitz dei vigili di Cantù: oltre 20mila euro di multa al ristorante Chebika

  • Viabilità

    Como, nuovi asfalti ma il Comune dimentica le strisce pedonali

  • Economia

    Como, rimossa per sempre la vecchia edicola di viale Varese

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Balneabilità del Lario: ecco dove si può fare il bagno nel lago di Como

  • Matrimonio gay a Como: il sogno di Giulio e Bernhard si avvera

  • Esenzione ticket sanitario, come richiedere il rinnovo

  • Giro d'Italia a Como: divieti, strade chiuse, parcheggi e mezzi pubblici. Tutte le informazioni

  • Blitz dei vigili di Cantù: oltre 20mila euro di multa al ristorante Chebika

Torna su
QuiComo è in caricamento