Controlli con l’autovelox in Ticino: dal 2019 addio ai radar fissi, ma occhio alle multe

Spauracchio degli automobilisti italiani, ne resteranno in funzione due: gli altri 9 sostituiti da due apparecchi semi-stazionari segnalati

Le strade del Canton Ticino dicono addio ai radar fissi: dal 2019 le 9 postazioni autovelox per il controllo della velocità verranno rimosse.
Addio, dunque, a uno degli spauracchi maggiori per chi si trova a percorrere strade e autostrade oltreconfine. Ma non per questo bisogna abbassare la guardia e con essa il piede sull'acceleratore: i radar fissi saranno infatti sostituiti da due autovelox semi-stazionari la cui posizione verrà segnalata.

Come riporta il sito tio.ch, per la polizia cantonale i radar fissi "non rispondono più alle odierne esigenze" e sono "ormai divenuti vetusti".
Resteranno attivi solo i due radar fissi sull'A2, a Balerna e Collina d'Oro.

I 9 autovelox fissi, installati dal 2006, verranno quindi mandati in pensione e prenderà così avvio ufficialmente la nuova impostazione elaborata dal Dipartimento delle istituzioni, che prevede da un lato di smantellare i “radar fissi” e dall’altro di segnalare tutti i controlli – mobili e semistazionari – tramite i canali di comunicazione della Polizia cantonale.
Le nove postazioni, una volta smantellate, saranno vendute all’asta e il ricavato sarà destinato al progetto di prevenzione del Dipartimento delle istituzioni e della Polizia cantonale «Strade sicure».

I numeri degli incidenti in Canton Ticino

Nel 2017 gli incidenti sono stati 3.880, in calo del 2,8% rispetto all'anno precedente. La nuova strategia di segnalare ai conducenti tutti i controlli eseguiti con apparecchi mobili ha migliorato la copertura del territorio e la collaborazione: 887 dei 1.134 controlli effettuati tra il 1° luglio 2017 e il 30 giugno 2018 sono stati effettuati dalle polizie comunali.
Una collaborazione proficua, dunque, tra polizia cantonale, cittadini e comuni che si sono dati da fare segnalando alle autorità anche alcuni tratti stradali pericolosi che necessiterebbero di maggiori controlli, come in prossimità delle scuole.

Controlli con i radar segnalati

I controlli della velocità effettuali con i due radar semi-stazionari verranno comunicati alla popolazione: lo ha deciso il Dipartimento delle istituzioni.
Inoltre gli enti locali potranno richiedere alla Polizia cantonale di effettuare controlli della velocità con le nuove postazioni semi-stazionarie. La segnalazione dei controlli di velocità – con apparecchi fissi e semi-stazionari – avverrà tramite i canali di comunicazione della Polizia cantonale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Alta Valsassina, tragedia in famiglia, uccide i figli e poi si toglie la vita: i retroscena e i messaggi sui social

  • Bloccato in Thailandia dopo una gravissimo infortunio: scatta la raccolta fondi per aiutare Santiago

  • E' morto Silvio Mason, storico batterista dei Succo Marcio

  • Merone, infortunio sul lavoro: morto un uomo alla Holcim

Torna su
QuiComo è in caricamento