Controlli con l’autovelox in Ticino: dal 2019 addio ai radar fissi, ma occhio alle multe

Spauracchio degli automobilisti italiani, ne resteranno in funzione due: gli altri 9 sostituiti da due apparecchi semi-stazionari segnalati

Le strade del Canton Ticino dicono addio ai radar fissi: dal 2019 le 9 postazioni autovelox per il controllo della velocità verranno rimosse.
Addio, dunque, a uno degli spauracchi maggiori per chi si trova a percorrere strade e autostrade oltreconfine. Ma non per questo bisogna abbassare la guardia e con essa il piede sull'acceleratore: i radar fissi saranno infatti sostituiti da due autovelox semi-stazionari la cui posizione verrà segnalata.

Come riporta il sito tio.ch, per la polizia cantonale i radar fissi "non rispondono più alle odierne esigenze" e sono "ormai divenuti vetusti".
Resteranno attivi solo i due radar fissi sull'A2, a Balerna e Collina d'Oro.

I 9 autovelox fissi, installati dal 2006, verranno quindi mandati in pensione e prenderà così avvio ufficialmente la nuova impostazione elaborata dal Dipartimento delle istituzioni, che prevede da un lato di smantellare i “radar fissi” e dall’altro di segnalare tutti i controlli – mobili e semistazionari – tramite i canali di comunicazione della Polizia cantonale.
Le nove postazioni, una volta smantellate, saranno vendute all’asta e il ricavato sarà destinato al progetto di prevenzione del Dipartimento delle istituzioni e della Polizia cantonale «Strade sicure».

I numeri degli incidenti in Canton Ticino

Nel 2017 gli incidenti sono stati 3.880, in calo del 2,8% rispetto all'anno precedente. La nuova strategia di segnalare ai conducenti tutti i controlli eseguiti con apparecchi mobili ha migliorato la copertura del territorio e la collaborazione: 887 dei 1.134 controlli effettuati tra il 1° luglio 2017 e il 30 giugno 2018 sono stati effettuati dalle polizie comunali.
Una collaborazione proficua, dunque, tra polizia cantonale, cittadini e comuni che si sono dati da fare segnalando alle autorità anche alcuni tratti stradali pericolosi che necessiterebbero di maggiori controlli, come in prossimità delle scuole.

Controlli con i radar segnalati

I controlli della velocità effettuali con i due radar semi-stazionari verranno comunicati alla popolazione: lo ha deciso il Dipartimento delle istituzioni.
Inoltre gli enti locali potranno richiedere alla Polizia cantonale di effettuare controlli della velocità con le nuove postazioni semi-stazionarie. La segnalazione dei controlli di velocità – con apparecchi fissi e semi-stazionari – avverrà tramite i canali di comunicazione della Polizia cantonale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Parchi al posto delle dogane e un laghetto a Monte Olimpino: è il progetto svizzero che piace agli italiani

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Como, i furbetti del sacco rosso

  • Como, trovata donna morta in casa via Polano

Torna su
QuiComo è in caricamento