Inaugurato il nuovo ponte di Carimate: Novedratese riaperta

Cavalcavia ricostruito a tempo di record dopo i danni causati da un camion il 18 marzo scorso

Il taglio del nastro lunedì 15 aprile 2019

Taglio del nastro lunedì 15 aprile 2019 per il nuovo ponte di Carimate sulla Novedratese danneggiato lo scorso 18 marzo da un camion che, passando sotto il cavalcavia in via dei Giovi, aveva tranciato i cavi dell'armatura di cemento.
Dopo le prove di carico del mattino, l'inaugurazione alle 15.30 alla presenza del presidente della Provincia Fiorenzo Bongiasca, delle autorità locali, il Sindaco di Carimate, Roberto Allevi, il Sindaco di Novedrate, Serafino Grassi, il Sindaco di Arosio, Alessandra Pozzoli, il Vice Sindaco reggente, Alice Galbiati, il Sindaco di Lentate sul Seveso, Laura Ferrari, il consigliere comunale di Figino Serenza, Stefano Tomaselli e il Consigliere Regionale Angelo Orsenigo. 
Un danno che aveva creato il caos per la viabilità della zona, con la Novedratese chiusa in quel tratto e il traffico deviato sulle strade del paese.
Rispettati i tempi indicati dall'amministrazione provinciale di Como che demolito e ricostruito il ponte, mantenendo la promessa annunciata di riaprire la strada entro il 15 aprile.

 “Ringrazio innanzitutto gli abitanti di Carimate per la pazienza e i volontari per la mano che ci hanno dato nel gestire il passaggio a livello – ha dichiarato il Presidente Bongiasca – ma anche tutti gli Enti e le imprese che a vario titolo ci hanno aiutato e permesso di arrivare a riaprire la strada in così poco tempo, senza contare il prezioso contributo della Polizia Locale e della Polizia Stradale. Ancora una volta mi piace sottolineare come il saper far squadra paghi. Una menzione speciale va poi all’ingegner Bruno Tarantola e a tutto l’Ufficio Tecnico della Provincia di Como, senza i quali oggi non potremmo già essere qui”.

I materiali utilizzati

Un risultato ottenuto grazie al ricorso alla procedura di somma urgenza, ma anche alla scelta di materiali innovativi. La Provincia, infatti, si è rivolta all’Istituto Italiano per il Calcestruzzo, specializzato in ricerca e innovazione sui materiali da costruzione. Da qui la proposta accolta dall’Amministrazione di ricorrere a un particolare calcestruzzo che garantisce non solo una particolare durabilità e resistenza ma anche il rapido processo di maturazione, tale da concludersi nello spazio di due giorni anziché in ventotto, come accade per un prodotto standard. Questo calcestruzzo – AeternumCal – prende il nome dall’additivo speciale “Aeternum”, inserito all’interno di questa ricetta, sviluppato dall’Istituto Italiano per il Calcestruzzo in collaborazione con Tekna Chem.

Potrebbe interessarti

  • All'ospedale Sant'Anna impiantati i primi pacemaker senza fili

  • Como, in arrivo gli autovelox fissi in via Napoleona contro gli incidenti

  • Super pista ciclabile attraverso Como: lavori al via entro fine anno

  • Como, la rotatoria di piazza San Rocco sarà realtà entro settembre

I più letti della settimana

  • Corruzione a Como: arrestati ex direttore dell'Agenzia delle Entrate, un imprenditore e commercialisti

  • Incidente a Grandate, auto ribaltata alla rotonda dell'Iper: due donne ferite e caos traffico

  • Ferragni Fedez, scatti d'amore sul Lago di Como

  • I funerali di Hans Junior Krupe: il doloroso addio al ragazzo ucciso a Veniano

  • Clooney e Obama sul lago di Como: gita in motoscafo, poi la cena a Villa d'Este

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend a Como

Torna su
QuiComo è in caricamento