Nuovo autosilo da 300 posti al Collegio Gallio di Como: depositato il progetto

Protocollata giovedì 25 ottobre la richiesta di parere preliminare

Il Collegio Gallio di Como

Un nuovo autosilo da 300 posti auto nell'area del Collegio Gallio di Como. Una novità non da poco per la sosta in convalle, se il progetto, depositato giovedì 25 ottobre 2018 in comune a Como, andrà in porto.
E' stata protocollata infatti una richiesta di parere preliminare dalla società Parcheggi Italia- Best in Parking (gli stessi che gestiscono l'autosilo Centro Lago- ex Zoo) per la realizzazione di una struttura multipiano nell'area di propietà dell'Opera Pia. L'area designata sarebbe quella accanto alla palestra dell'istituto.
Un interesse confermato ai microfoni di Quicomo dall'assessore all'urbanistica di Palazzo Cernezzi Marco Butti: "Circa 3 settimane fa c'era stato un incontro in Comune con il progettista e il rappresentante dell'Opera Pia che ci avevano informato che stavano portando avanti la questione con Parcheggi Italia. Io non ho ancora visto nulla di scritto- ha precisato Butti- ma la richiesta è stata protocollata giovedì quindi presumo che arriverà a noi all'incirca martedì: quando lo vedremo ci attiveremo immediatamente per cercare di dare a breve un articolato parere preventivo. Bisognerà sicuramente fare anche dei passaggi con i settori Mobilità e Strade".

Un nuovo autosilo che arriverebbe a poca distanza da Viale Varese, dove nei mesi scorsi ha tenuto banca per settimane la querelle sulla realizzazione di un parcheggio intorno alle mura, poi bocciato dal comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, continuano a salire i contagi: in Lombardia sono 212

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

Torna su
QuiComo è in caricamento