1.600 incidenti stradali e 22 morti nel 2017 a Como

Classifica Istat pubblicata dal Sole 24 Ore: la provincia peggiore è Genova, poi Milano

Nel 2017 il territorio comasco è stato teatro di ben 1.600 incidenti stradali. I feriti gravi e lievi sono stati 2.252 stando ai dati rilevati da Istat e pubblicati in un ampio servizio del Sole 24 Ore. I morti, invece, sulle strade di Como e provincia nell'arco dell'anno passato sono stati 22.
Statisticamente si tratta di circa 3,1 incidenti ogni mille veicoli circolanti per un territorio il cui parco veicoli circolante è di 514.600.

La situazione comasca non è né la peggiore né la migliore del Paese. Basta pensare che in testa alla top five delle province peggiori c'è Genova con una media di 7,59 incidenti ogni mille veicoli circolanti (5.246 incidenti) e 41 morti. Segue Milano con una media pari a 5,9 ma un totale di 13.905 incidenti e 108 morti. 
Le strade meno pericolose d'Italia sono ad Aosta: 1,07 incidenti ogni mille veicoli, per un totale di 256 incidenti e 8 morti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Editoriale

    Paratie: la sinistra (smarrita) abbraccia Lucini dopo la condanna di primo grado

  • Trasporto ferroviario

    Treno merci esce dai binari a Carimate: ritardi e cancellazioni, mattinata di passione per i pendolari Trenord

  • Scuola

    Gran premio di matematica, tre scuole comasche in gara

  • Albate

    Incidente a Como, donna investita ad Albate

I più letti della settimana

  • Ladri come furie a Cavallasca: le rompono il respiratore polmonare, le uccidono gli uccellini e le avvelenano il gatto

  • Escort a Como: chi, quante e dove sono

  • Tassista di Carugo ucciso mentre soccorre i feriti sulla Milano-Meda: preso il pirata della strada

  • Tassista di Carugo travolto e ucciso da un'auto sulla Milano-Meda: stava aiutando dei feriti dopo un incidente

  • Eugenio Fumagalli di Carugo, il tassista travolto e ucciso mentre aiutava i feriti sulla Milano-Meda

  • Como, truffa all'esame della patente: il bottone era una microcamera

Torna su
QuiComo è in caricamento