Aumenti a Grandate: sui rincari autostrade si mobilita il Codacons

L’associazione scrive al Ministero per chiedere di bloccare le tariffe scattate il 1° gennaio 2018

Casello (immagini di repertorio)

Non si placano le polemiche sui rincari dei pedaggi autostradali scattati dal 1° gennaio 2018: adesso il Codacons ha deciso di scrivere ai Ministero dei Trasporti per chiedere di bloccare gli aumenti.
La stangata ha riguardato anche la provincia di Como e la A9, una delle tratte già più care d'Italia. Alla barriera di Grandate il pedaggio è aumentato di 10 centesimi, passando da 2,20 euro a 2,30 euro per ogni auto in uscita, ovvero il 4,5% in più.
"Da qualche giorno - scrive il Codacons in un comunicato ufficiale di martedì 9 gennaio 2018- in vigore le nuove tariffe per quanto riguarda i pedaggi autostradali in tutta Italia, con notevoli rincari per tutti gli automobilisti, soprattutto quelli della Lombardia. Un incremento medio a Milano ed in Lombardia pari al 4-5 %. Pendolari sul piede di guerra per gli ennesimi enormi rincari che vanno a colpire duramente le famiglie italiane, già provate da altri aumenti previsti dal 2018. Gli aumenti sono del tutto ingiustificabili, anche se parametrati all'inflazione".
Ecco quindi che il Codacons ha deciso di passare ai fatti: "Scriveremo al Ministero dei Trasporti al fine di richiedere formalmente il blocco degli aumenti previsti, gravemente lesivi dei diritti dei consumatori e dei cittadini."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento