Como, noleggia un'auto a impatto zero e muoviti in città

Più di 100 punti di riconsegna in tutta la Lombardia per visitare luoghi o muoversi verso stazioni e aeroporti

Un mezzo elettrico E-Vai

Il progetto che ora arriva da noi è stato avviato nel 2018 e si pone l'obiettivo di dimostrare come sia possibile, economicamente e tecnologicamente, anche in città medie o piccole, visto che in molte metropoli è già ampiamente diffusa, una mobilità condivisa fra i cittadini per ridurre, si spera drasticamente, i gas di scarico immessi nell'atmosfera, in particolare PM10 e NO2. Patrocinato qui dal comune di Como, I-SharE LIFE è un programma della società E-Vai, un progetto europeo finanziato nell'ambito di LIFE Environment and Resource Efficiency e coordinato da Ferrovie Nord Milano, che ha come idea di base quella di sperimentare 5 modelli elettrici, che entrino in integrazione con il servizio di trasporto ferroviario. Questa fase di sperimentazione è necessaria non soltanto per verificare l'efficacia pratica e la sostenibilità ambientale ed economica del sistema, ma anche la praticità di utilizzo da parte dei cittadini e la loro reale voglia di usare un servizio di questo tipo. A Como due postazioni, chiamate E-Vai Point, una alla stazione di Camerlata e una a Como Borghi, che si aggiungono a quelle già esistenti in largo Giacomo Leopardi, in corrispondenza della stazione Como Lago, e in via Bertinelli. La cosa più interessante è come sia possibile, grazie al servizio Regional Eletric, noleggiare l'auto e riconsegnarla in uno qualunque degli oltre 100 E-Vai Point presenti in tutta la Lombardia, distribuiti in modo da collegare agevolmente stazioni e aeroporti alle principali città. In particolare a Como, dove la vocazione turistica deve tenere fortemente conto dell'aspetto ecologico, il Comune spera di poter instaurare un modello di mobilità sostenibile che si basi anche su un car sharing con autovetture condivise fra i turisti e le strutture ricettive. Saranno quindi gli albergatori a dotarsi di un'auto elettrica E-Vai, potendo offrire ai propri clienti un mezzo per muoversi e scoprire il territorio, nella completa autonomia di scegliere dove e quando andare (diversamente di come accade con un comune servizio di visita organizzata alberghiera), ma senza inquinare. Questo progetto sarà portato avanti in collaborazione tra il Comune e le strutture alberghiere, avvalendosi di veicoli elettrici di ultima generazione. Non resta che attendere la risposta dei cittadini e dei turisti per capire se il servizio da sperimentale possa diventare ordinario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • Tragedia in Valchiavenna, 37enne di Mariano Comense precipita in un dirupo e muore

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • I 7 punti panoramici dove vedere il Lago di Como

Torna su
QuiComo è in caricamento