Anziani a lezione di digitale dagli studenti del Pessina di Como

Corsi gratuiti nei centri civici per imparare a usare il tablet e navigare in rete

Immagini di repertorio

Un progetto per insegnare agli anziani a usare le nuove tecnologie di comunicazione (tablet e smartphone in primis) e avvicinare i giovani al mondo della terza età. E' lo scopo del progetto SempreGiov@ni-IN-rete, presentato lunedì 5 febbraio 2018 ni comune a Como. Un'idea promossa dall'associazione Senior&Junior Lombardia in collaborazione con l'Istituto Pessina di Como e con il patrocinio del Comune, che prevede diverse iniziative rivolte alle fasce più deboli della comunità tra cui corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti per gli over 60.

Il progetto

 SempreGiov@ni-IN-rete rientra nelle esperienze di alternanza scuola-lavoro: sono coinvolti 13 studenti di terza, quarta e quinta dell'indirizzo sociale del Pessina che, opportunamente formati, andranno nei centri civici di Como in cui si riuniscono le associazioni degli anziani per un corso di alfabetizzazione digitale. I ragazzi sono stati formati non soltanto dal punto di vista digitale, ma soprattutto da quello della relazione con l'anziano. 
"E' un progetto pilota - ha spiegato Antonella Fumagalli, presidente dell'associazione Senior&Junior Lombardia - che vuole promuovere una cultura dell'invecchiamento attivo e di incontro tra le generazioni. Acquisire le competenze digitali per gli anziani significa favorire un loro reinserimento attivo in una società sempre più digitalizzata. Inoltre permette di mantenere le facoltà cognitive e di evitare il decadimento". 
"Per i giovani -ha detto il vicesindaco e assessore alle Politiche sociali Alessandra Locatelli - insegnare agli anziani è una sfida anche per il futuro, per capire quali sono le vostre capacità".

Il corso

Completamente gratuito, il corso è dedicato a persone con più di 60 anni interessate ad acquisire le competenze di base per utilizzare un dispositivo digitale (tablet o smartphone) e per accedere a internet. Ai nonni si insegnerà l'abc: da come accendere un tablet a come identificare le varie icone, dal mandare una mail al navigare, fino al consultare e utilizzare online i principali servizi offerti dalle istituzioni senza doversi muovere da casa. Cose banali per i più giovani, ma non facili per chi non è nativo digitale.
I corsi prevedono un totale di 9 ore suddivise in 3 incontri della durata di 3 ore ciascuno. Le classi saranno composte da 15 nonni- alunni e da 5 tutor-studenti e si svolgeranno nei centri di aggregazione sociale dei vari quartieri, senza quindi far spostare gli anziani.
A disposizione ci saranno 15 tablet forniti dall'associazione per le esercitazioni. 
Al termine a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Le date

Il primo corso è attivato a Lora nei giorni 6, 9 e 15 febbraio 2018 dalle 14.30 alle 17.30. Sempre a Lora è stato già richiesto un secondo corso al completo nelle adesioni con date in via di definizione.
A Sagnino si terrà invece un primo corso nei giorni 20,22 e 27 febbraio sempre dalle 14.30 alle 17.30.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni e adesioni

Al momento hanno aderito i centri di Lora (dove i corsi iniziano martedì 6 febbraio dalle 14.30 alle 17.30), Prestino, Camerlata, Sagnino e Camnago, ma gli organizzatori sono aperti a nuove iscrizioni.
Per informazioni: seniorjuniorlombardia@gmail.com oppure 347.7516031.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento