Giornata del Verde Pulito 2018 a Como: volontari al lavoro a Tavernola e Rebbio

Iniziativa in programma domenica 15 aprile: a Palazzo Cernezzi la presentazione con l’assessore regionale Cattaneo

Repertorio

E' in programma anche a Como per domenica 15 aprile 2018 la Giornata del Verde pulito 2018, istituita con una legge regionale nel 1987. L'iniziativa è stata presentata sabato 14 aprile a Palazzo Cernezzi 

La storia

La Giornata del Verde Pulito riveste ormai da alcuni anni un ruolo significativo nel contesto regionale, sia di sensibilizzazione e informazione ai cittadini sulle questioni ambientali che di realizzazione di azioni concrete di pulizia e sistemazione di aree verdi nei Comuni che aderiscono all'iniziativa. A partire dal 1987, quando un gruppo di 18 Comuni della Brianza, guidati dal Comune di Arosio con la partecipazione di associazioni ambientaliste e sportive, organizzo' la prima Giornata del Verde Pulito, l'iniziativa e' andata via via crescendo coinvolgendo negli anni oltre 400 comuni, migliaia di volontari, cittadini e molte scuole. Nel 1991 e' stata approvata la legge regionale con cui si istituisce ufficialmente in Lombardia la Giornata del Verde Pulito.

L'edizione 2018 a Como

A Como è previsto l'intervento dei volontari a Tavernola e a Rebbio.
Per quanto riguarda Tavernola, i volontari saranno al lavoro sul sentiero Tavernola-Cardina, nella zona a lago nei pressi dell'imbarcadero, nella piazza tra via Conciliazione e via Tibaldi, nei pressi della Farmacia e dell'ufficio postale, nell'aiuola della scuola di via Friuli, nel giardino comunale in via Traù.
A Rebbio i volontari faranno piccole manutenzioni, pulizia dei cigli stradali e del verde in diversi punti del quartiere.

La presentazione

L'edizione 2018 è stata presentata nella sala Giunta di Palazzo Cernezzi dall'assessore regionale Raffaele Cattaneo insieme agli assessori comunali all'Ambiente Simona Rossotti e ai Parchi e giardini Marco Galli, alla presidente della commissione II Patrizia Maesani, al direttore dell'Autorità di Bacino dei laghi e laghi minori Alessandro Falanga, alla presidente del circolo di Como di Legambiente Chiara Bedetti, alla presidente di Tavernola Attiva Silvia Gatti, alla referente del controllo di vicinato di Monte Olimpino Mariarita Berti. 

cattaneo rossotti galli maesani-2

"La mia prima proposta - ha detto Cattaneo -è rilanciare questa giornata con una partecipazione più diffusa, in quanto è a mio parere l’emblema di quello che dovrebbe essere l’approccio all’ambiente. Non risolveremo i problemi ambientali con una politica che si cala dall’alto, con le leggi e i divieti di chi governa, ma diffondendo una cultura dal basso di sensibilità e partecipazione. L’ambiente cambia se cambia l’approccio di ogni singolo cittadino, non solo in questa giornata ma tutti i giorni dell’anno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci eravamo promessi di lavorare e collaborare con il territorio - ha detto l’assessore comunale Marco Galli - Ringraziamo le associazione e i volontari che si impegneranno anche domenica: iniziative come queste sono per noi un tesoro e speriamo siano anche di esempio per lo spirito di conservazione e miglioramento degli spazi verdi".
"I protagonisti sono i cittadini e questo mi riempie di gioia - ha detto la presidente della commissione Ambiente Patrizia Maesani - perché sfata lo stereotipo secondo cui noi italiani aspettiamo sempre la manna dal cielo. I cittadini si stanno riappropriando della cosa pubblica in maniera responsabile, e riappropriarsi della cosa pubblica passa dal messaggio che arriva dalle famiglie e soprattutto dalla scuola. Non è solo questione di rispettare la cosa pubblica ma contribuire a migliorarla, e dobbiamo insistere soprattutto con le nuove generazioni".
"La giornata è importante - ha concluso l'assessore Rossotti- perché incentiva la partecipazione attiva delle persone sul territorio, e sono le persone con le azioni che svolgono a fare la differenza nella tutela del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Stipendi in Ticino: un commesso guadagna in media 5mila franchi, un'ostetrica fino a 8mila

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento