Quarto anno delle superiori all'estero: a Como è boom

Numeri in forte crescita in tutta la Lombardia. USA la meta più gettonata

Sempre più ragazzi comaschi scelgono di frequentare all'estero il quarto anno delle superiori. Il 5% degli studenti della nostra provincia infatti quest’anno ha aderito all’High School Program, un programma riconosciuto dal Ministero dell'Istruzione della Repubblica Italiana, che mira non soltanto a fare imparare in modo preciso e mirato una lingua straniera ai nostri studenti, ma anche a permettergli di raccogliere un insieme di conoscenze scolastiche, ma anche sociali e pratiche, portate poi a casa come inestimabile ricchezza da spendere un giorno nell'ambito del lavoro.

In generale in Lombardia sono il 15% in più rispetto all'anno scorso gli studenti che hanno deciso di fare un'esperienza fuori dall'Italia, per la precisione 1500 ragazzi che hanno iniziato la quarta superiore lontano da casa. Chi parte per un trimestre, chi per un semestre, chi, l’esatto 50%, addirittura per l'intero anno, fatto sta che sono più le ragazze che i ragazzi (65% contro 35%) e che la maggior parte di loro proviene dai licei, specialmente dallo scientifico, segue il classico e soltanto terzo, strano a dirlo, linguistico. Appena un 13% degli studenti arriva dagli istituti tecnici.

YouAbroad (13)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La meta più gettonata sono gli USA, con il 45% delle partenze lombarde, poi ancora America con il Canada al 25%. Segue l’Oceania al 20%, mentre soltanto il 10% degli studenti lombardi sceglie un'altra meta europea. Nonostante comunque l’aumento di studenti rispetto all’anno passato, la provincia Lariana resta ancora tra le ultime nella graduatoria lombarda, infatti il 60% degli studenti parte dalla sola Milano, il 15% da Bergamo il 10% da Brescia e dalla Provincia di Monza e Brianza, Mentre a pari merito troviamo Lecco, anche lui al 5%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Didattica a distanza: il digitale è “un gioco da ragazzi”?

Torna su
QuiComo è in caricamento