Sociale in festa con le Scuole del Teatro

Un momento in cui ci si sperimenta e si cresce insieme agli altri, imparando a comunicare ed esprimere in forma artistica pensieri ed emozioni

Teatro Sociale di Como

In attesa dell'atteso debutto della nuova stagione "Tutta colpa della luna", il Teatro Sociale di Como fa festa sabato 14 settembre presentando una delle sue attività più nobili: “Le Scuole del Teatro - afferma Fedora Sorrentino, presidente del Sociale - sono sempre più parte integrante della vita del nostro Teatro, centro di molteplici attività culturali della città, punto di riferimento per spettatori, insegnanti, allievi che affrontano diverse arti performative, nel luogo per eccellenza deputato ad accoglierle, a pochi metri da un palcoscenico storico, reale e più che mai attivo. Questa appuntamento, come quelli che seguiranno durante tutto il prossimo anno, di quadrimestre in quadrimestre, è un open day per apprendere le novità, i workshop intensivi, le nuove formule, ideate per incontrare gusti ed esigenze di allievi provenienti da ogni fascia di età, corsi in cui ciascuno potrà portare avanti una crescita artistica e personale; percorsi moderni e contemporanei, per acquistare consapevolezza del proprio talento, momenti di svago e di disciplina, di esplorazione.”

Un dialogo tra proscenio e platea così il direttore Stefano de Luca ha immaginato questa prima Festa per la Stagione 2019/20 delle Scuole del Teatro Sociale di Como. Dinnanzi al sipario rosso del Teatro, verranno presentati e menzionati insegnanti e corsi e spiegate tutte le novità ideate per la stagione 2019/2020. “La nostra è una Scuola che aspira a proporsi sempre più come una piccola comunità - afferma de Luca, direttore delle Scuole del Teatro - in cui ci si sperimenta e si cresce insieme agli altri, imparando a comunicare ed esprimere in forma artistica i nostri pensieri e le nostre emozioni, attraverso diverse arti performative: danza, canto, recitazione. Una Scuola in cui, grazie al grande gioco del Teatro, si scopre che la musica, la letteratura, il movimento, la poesia ci riguardano profondamente e sono necessarie per vivere pienamente e gioiosamente con noi stessi e con gli altri”.

La presentazione sarà accompagnata da brevi momenti performativi, letture, racconti ed interviste che permetteranno a tutti di conoscere meglio le attività della scuola e i suoi protagonisti: allievi e insegnanti. A seguire, fino alle ore 18.00, il direttore e gli insegnanti saranno a disposizione del pubblico e delle famiglie, nel foyer, per rispondere alle domande, alle richieste di informazioni e curiosità.

minghetti-sorrentino-sociale-2

Da lunedì 16 settembre 2019, dalle 14.00, aprono invece le iscrizioni per i progetti Opera Education 2019/ 2020 tutti legati a Rigoletto di Giuseppe Verdi. Oltre per Opera domani, giunto quest’anno alla XXIV edizione, è possibile procedere anche con le iscrizioni per le date lombarde degli spettacoli di Opera baby (XII edizione), Opera kids (VI edizione), Opera smart (I edizione e Orchestra in gioco (X edizione). Disponibile da questa data anche l’iscrizione al laboratorio di Opera meno9 (IV edizione).

Tutti i progetti sono strutturati in modo da proporre una formazione musicale e tematica, attentamente studiata per i singoli segmenti di età, per gli insegnanti (trattasi invece di pedagogia musicale per gli operatori della primissima infanzia) per permettere al piccolo e giovane pubblico di partecipare in modo attivo e più consapevole. L’iscrizione avviene esclusivamente online tramite il sito ristrutturato www.operaeducation.org .

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autismo: a Como il corso RBT per diventare tecnico del comportamento certificato

  • Le lauree che fanno trovare lavoro

  • Orientamento scolastico: l’Ordine dei Medici di Como a Young 2019

  • Uninsubria e Unicef: un corso per i 30 anni della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia

Torna su
QuiComo è in caricamento