Cosa fare questo weekend a Como

Como Lake Burlesque Festival, Palio del Baradello, Festa del Borgo, L'isola che c'è, Premio Fogazzaro, Occupy San Teodoro, Wiki Loves Volta, The Big Draw

Il faro di Brunate

Dopo i grande successi delle precedenti edizioni, torna a Como Lake Burlesque Festival. Fino a domenica 16 settembre 2018 la città verrà trasformata: un’atmosfera vintage prenderà possesso della città, con ironia, glamour e seduzione, ospitando la quinta edizione di un festival internazionale di burlesque. Si partirà il giovedì sera con il “Great Opening Party” con l’animazione della ragazze della Champagne Academy of Burlesque Education.

Sabato 15 settembre, quest’anno nella cornice di Villa Camozzi di Grandola ed Uniti, l’attesissima Premiazione dei concorsi letterari del Premio Antonio Fogazzaro 2018: si proclameranno i finalisti del Premio Racconto Inedito, Poesia Edita e del nuovo concorso Il Baule della Memoria. Condurrà Rossella Pretto.

La XXXVIII edizione del Palio del Baradello, la rievocazione storica dell'arrivo di Federico Barbarossa nella nostra città, entra nei momenti salienti del suo programma, come ogni anno ricco di eventi: sia venerdì 14 sia sabato 15 ma soprattutto domenica 16 settembre con l'arrivo a Como dell'imperatore Federico Barbarossa con la partecipazione di tutti i Borghi, le Contrade e i Comuni partecipanti al Palio.

Si chiude sabato 15 settembre la piccola rassegna live Como Summer Festival. A Rebbio, parco Negretti, concerto de La Moranera. La musica della band comasca racconta suoni e storie dal mondo. ​Un piatto dai molteplici sapori alcuni speziati altri meno, che offre assaggi agrodolci e piccanti, da consumarsi con lentezza in luogo ampio adatto alla danza.

Occupy San Teodoro è la rassegna del Teatro San Teodoro di Cantù completamente gratuita che ospita spettacoli, musica, performance, workshop e tutto ciò che il nostro pubblico e i nostri partner hanno voglia di proporci. Fino a domenica 16 settembre, quattro serate per incontrare amici e fare nuove conoscenze, scoprire passioni, talenti, attitudini, innamorarsi, sperimentare, inventare poesie, cantare a squarciagola, giocare e mettersi in gioco, trasformare lo spazio del teatro in tutto ciò che si desidera, o lasciare che sia il teatro a trasformare chi ci entra. 

Sabato 15 settembre la città di Cernobbio tornerà a vivere le emozioni della “Festa del Borgo”. L'evento animerà il centro storico di Cernobbio dalle ore 18:00 alle ore 24:00. Dopo tanti anni, dunque, l’Amministrazione Comunale ha deciso di riproporre uno degli appuntamenti del secolo scorso più cari a tutti i Cernobbiesi, in una nuova re-edition che ricrei le stesse atmosfere, ma in chiave più attuale. 

Dal 15 al 16 settembre torna a Villa Guardia la fiera organizzata da L'isola che c'è. Una due giorni di esposizione di progetti, esperienze di volontariato e di solidarietà, servizi, saperi e prodotti delle realtà dell’economia solidale e del Terzo Settore del territorio comasco con oltre 180 soggetti del territorio presenti dall'apertura alle ore 20. Al suo interno anche incontri, dibattiti, seminari, laboratori di autoproduzione, degustazioni, per approfondire e sperimentare. Inoltre animazione per grandi e bambini, musica, cucina e bar con prodotti locali, biologici e del commercio equo per stare insieme e divertirsi.

Nell’ambito del ciclo Sulle orme di Volta 2, promosso da Fondazione Alessandro Volta con l'associazione Sentiero dei Sogni, domenica 16 settembre la passeggiata collegherà 12 monumenti voltiani (e non solo) in gara per tutto il mese di settembre per il più grande concorso fotografico mondiale, Wiki Loves Monuments. Nel 90° del Tempio Voltiano, come già era accaduto lo scorso anno per quello del Faro dedicato all’inventore della pila, si rinnova la collaborazione di Fondazione Volta e Sentiero dei Sogni con Wikimedia Italia per far conoscere Volta e la sua città non solo ai comaschi, ma anche, attraverso le piattaforme Wiki (in primis l’enciclopedia Wikipedia e l’archivio fotografico Wiki Commons) a tutto il mondo.

Il più grande festival del disegno al mondo, The Big Draw, sarà dunque ancora protagonista a Cernobbio, dopo il successo dell’edizione dello scorso anno, con un coinvolgente e creativo laboratorio per i bambini e le loro famiglie  domenica 16 settembre 2018, dalle ore 15 alle ore 18, a cura dell’Associazione Fata Morgana. Come l’anno scorso, le attività si svolgeranno nel giardino della Villa ed i partecipanti potranno dar vita ad illustrazioni realizzate con varie tecniche, tra cui la stampa calcografica, grazie al torchio di stampa a cura del Museo didattico della Seta di Como. 

Sabato 15 settembre alle 20, l'associazione Kibarè onlus organizza una serata alla Sala Polifunzionale di Via Lancini a San Fermo della Battaglia. Il titolo dell'evento, "Assaggiamo il mondo", è stato scelto perchè si spazierà tra le specialità culinarie di Gambia, Burkina Faso, Filippine, Bangladesh, El Salvador, Ucraina e Italia cucinate da cuochi originari di questi regioni del mondo. A ragione, gli organizzatori sono convinti che il cibo sia il miglior tramite per promuovere la reciproca conoscenza e l'integrazione tra persone con provenienze diverse. La cena sarà seguita da uno spettacolo teatrale a sorpresa a cura di Teatro Gruppo Popolare. 

Le  Mostre

Prosegue a Como fino al 30 settembre la mostra personale del pittore comasco Giulio Somalvico nello spazio espositivo San Pietro in Atrio. Oltre a una sezione antologica dedicata alle produzioni classiche dell'autore classe 1932, saranno esposte le ultime opere realizzate che affondano le radici nelle correnti artistiche del secondo novecento come Realismo o Informale. 

Fino al 6 ottobre a "Segreta Isola" all'Isola Comacina, in Tremezziza, saranno esposte le opere degli artisti: Bedont Germana, Bellanca Fabrizio, Beulke Claudia, D'Alfonso Franca, Frigerio Rita, Lentini Giovanna, Lanzini Rita, Lombardo Loredana, Meneghello M. Elisabetta, Merga Silvia, Padovese Giovanni, Primatesta Anna, Quairoli Maria, Ratti Pierluigi, Rupcich Marcella, Seelin Peter, Tajana Clemente, Teslenko Natalya. Opere fuori concorso degli artisti componenti la giuria: Attilio Terragni, Fabrizio Musa, Marcello Morandini, Marco Vido, Nicola Salvatore, Doriam Battaglia.

I Musei Civici di Como hanno scelto di puntare ad una programmazione di attività con tre obiettivi specifici che riguardano: la revisione degli allestimenti permanenti attraverso eventi temporanei, l’organizzazione di mostre site-specific pensate e costruite nei luoghi di cultura cittadini e la pianificazione di esposizioni che prevedano il connubio antico-contemporaneo. La mostra dell’artista milanese, Francesco Diluca classe 1979, ben si inquadra in queste ultime due casistiche. Archè, la personale di Francesco Diluca al Museo Giovio di Como è visitabile fino al 16 settembre

Prosegue invece a Cantù per un pubblico attento l’esposizione di opere di Abele Vadacca che si tiene fino al 15 settembre all’interno del mistico Battistero risalente all’anno 1000 nel complesso della Basilica di Galliano

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cantù

    Spaccio di droga a Cantù: arrestati due pusher nel parcheggio delle case popolari

  • Rebbio

    Striscione all'oratorio di Rebbio, lettera di Don Giusto a Forza Nuova: "Grazie per avermi ricordato gli obiettivi su cui lavorare"

  • Economia

    MediaWorld, la nuova sede di Lipomo verrà inaugurata a metà novembre

  • Rebbio

    Ragazza aggredita con un pugno davanti al cimitero di Rebbio

I più letti della settimana

  • Il "miracolo" dei carabinieri: Milano-Como (e ritorno) in 40 minuti con la supercar per portare tre organi da trapiantare

  • Incidente a Como, auto esce di strada e vola fuori dalla Napoleona: due ragazzi feriti

  • Morto Riccardo Rovelli di Inverigo, il ragazzo caduto in montagna a Lezzeno

  • Ligabue a Como, birra a sorpresa al Pura Vida

  • Punta un coltello contro una donna seduta al bar: arrestato in centro storico a Como

  • Tutto il programma del fidanzamento indiano: non solo Villa Olmo, coinvolti anche il Teatro Sociale, Villa Balbiano e Villa Gastel

Torna su
QuiComo è in caricamento