Cosa fare questo weekend a Como

Tosca, Giornate Fai, Giro Lombardia, StreetScape, Lugano Photo Days, Festival Diritti Umani, Gastrolario, Miniartextil e tutte le altre mostre

Venerdì 12  ottobre alle ore 20.00 e domenica 14 ottobre alle ore 15.30 torna al Teatro Sociale di Como dopo sei anni l’opera Tosca, uno dei titoli più popolari e al contempo drammatici nel repertorio di Giacomo Puccini. Collocata esattamente a metà, tra Bohème e Butterfly, la storia d’amore e morte tra la cantante Floria Tosca e il pittore Mario Cavaradossi ambientata nella Roma post-napoleonica, ha dilagato fin dalla sua prima rappresentazione al Teatro Costanzi di Roma nel 1900, alla quale seguirono nei due anni successivi ben quarantatré nuovi allestimenti in tutta Europa. La nuova produzione vede la regia di Andrea Cigni, e la bacchetta del Maestro Valerio Galli.

Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde, grande classico della letteratura inglese, considerato il manifesto dell’Estetismo e pubblicato nel 1891 in Inghilterra, ci chiama in causa ancora oggi con le sue metafore e i suoi indimenticabili personaggi. Dopo la pubblicazione di questo romanzo, Oscar Wilde subì un processo per omosessualità e fu condannato a due anni di lavori forzati. Anche per questa privazione della libertà, la lettura proposta ai detenuti della Casa Circondariale di Como ha fatto scaturire riflessioni profonde e un acceso dibattito. Quanto conta l’immagine di sé? E la bellezza, come si può definire? Esistono i cattivi maestri? I loro commenti verranno, come sempre, condivisi con il pubblico della libreria venerdì 12 ottobre alle 18 per il ciclo I classici dentro e fuori il Bassone alla Feltrinelli di Como.

Sabato 13 e domenica 14 ottobre i Gruppi Giovani del FAI ti invitano a scoprire 660 luoghi straordinari di tutta Italia che ancora non conosci. Tanti sono gli appuntamenti anche a Como e, più in generale, in Lombardia. Per l’ingresso ai luoghi aperti durante le Giornate FAI d'Autunno non viene emesso un biglietto, ma i volontari FAI presenti nei banchi ben riconoscibili presso il bene aperto chiederanno un’offerta libera per la visita, in cambio della quale verrà consegnata una scheda descrittiva del luogo. Le Giornate FAI d'Autunno sono infatti un importante momento di raccolta fondi per la Fondazione, che si impegna da statuto a impiegarli per il conseguimento della sua missione di tutela del patrimonio d’arte e natura italiano.

Al via la settima edizione di LuganoPhotoDays, il Festival internazionale di fotografia ideato da Marco Cortesi che avrà luogo da venerdì 12 al 21 ottobre all'ex Macello a Lugano (Svizzera). Un tema particolarmente forte e sentito per la mostra principale Fotografi contro i crimini sugli animali, guiderà questa edizione accanto alle tre mostre dei vincitori dei concorsi, i cui focus sono Reportage, Fotografi emergenti, Wildlife. Per il Concorso reportage ha vinto Mattia Vacca con  il lavoro The forgotten war of Nagorno-Karabakh. 

Ritorna a Como per la settima edizione StreetScape, la mostra pubblica di Urban Art diffusa nelle piazze e nei cortili della città, a cura di Chiara Canali e Ivan Quaroni, organizzata dall’Associazione Culturale Art Company in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como. StreetScape7, in programma dal 13 Ottobre al 18 Novembre 2018, è un progetto itinerante che intende far riflettere sulle nuove possibilità di interazione tra l’arte contemporanea e il tessuto urbano della città, che per l’occasione ospita l’installazione di opere, interventi e sculture in rapporto con l’estetica dei luoghi. 

Ritorna il grande ciclismo sulle strade della Lombardia. Sabato 13 ottobre si svolgerà, con partenza da Bergamo e arrivo a Como dopo 241 km, la 112^ edizione de Il Lombardia. Superata la Colma di Sormano si scende a Nesso per proseguire fino all’ingresso di Como dove verrà affrontato il Civiglio quindi, dove la corsa nella passata edizione girava a sinistra per scalare la Val Fresca verso San Fermo della Battaglia, proseguirà diritto fino alla rotatoria di via Camozzi dove incontrerà la discesa del percorso originario per poi affrontare un breve strappo di circa 1700 metri al 5% di pendenza media con punte al 9% che termina all’ingresso dell’abitato di Monte Olimpino. Da qui all’arrivo, posto come lo scorso anno sul Lungo Lario Trento, mancheranno 3 chilometri. Domenica 14 ottobre, con partenza da Como, la Gran Fondo Lombardia propone invece un percorso con tre salite storiche come il Ghisallo, il Sormano con Muro e Colma e finale sul Civiglio. Numerosi gli eventi che arricchiscono il weekend, con la Giornata del Contemporaneo, l’ingresso gratuito ai Musei civici e alle mostre in corso in città, la partecipazione dei personaggi del Palio del Baradello, le tante iniziative al Museo del Ghisallo.“

La quinta edizione del Film Festival Diritti Umani Lugano, prosegue fino a domenica 14 ottobre e si propone al pubblico con un’offerta cinematografica più ampia: 33 film, di cui 16 sono le prime svizzere e 6 i film svizzeri fra produzioni e coproduzioni. Numeri che indicano il cammino che FFDUL, un piccolo grande festival in crescita, intende proseguire. Tra gli ospiti Frankie hi-nrg mc e l'ex presidente della Camera Laura Boldrini. 

Ergastolano per gli uomini ma non per Dio: venerdì 12 ottobre 2018 alle ore 21 presso la Parrocchia Beata Vergine Assunta di Montesolaro in Via Calvi, frazione del comune di Carimate (Como), si terrà l’incontro-dibattito con: Agnese Moro, figlia di Aldo Moro; Carmelo Musumeci, ergastolano in libertà vigilata per 5 anni ed impegnato nelle campagne per il superamento dell’ergastolo ostativo; Sr M. Grazia Colombo Op, monaca domenicana; Nadia Bizzotto, responsabile della casa di accoglienza per detenuti in pena “Il sogno di Maria” della Comunità Papa Giovanni XXIII. Modererà la serata Fabio Arnaboldi. 

Per tutto il mese di ottobre, Gastrolario è la rassegna annuale dei piatti e dei prodotti tipici della provincia di Como nata per promuovere la nostra cucina, valorizzando l’estro artistico dei nostri chef. Per tutto il mese di ottobre 58 ristoranti presentano, all’interno delle loro proposte gastronomiche, un menù Gastrolario pensato appositamente per la rassegna e realizzato con prodotti, ricette e piatti tipici della tradizione locale, in forma classica o completamente reinterpretata dagli chef. La rassegna prevede tre differenti sezioni, corrispondenti alle tre diverse aree gastronomiche lariane (collinare, lacustre, montana).

Prosegue in città anche Miniartextil, la principale rassegna di fiber art contemporanea, fino al 18 novembre 2018 a Como all'ex Chiesa di San Francesco, e torna il suo cuore espositivo, le opere di piccolo formato realizzate con tecniche o materiali tessili che tanto hanno contribuito a portare il nome della mostra e di Como nel mondo.. Sarà forse il filo roteante che crea una figura astratta, ma soprattutto scintillante di Soo Sunny Park, nell’abside di San Francesco con la sua UNWOVEN LIGHT a imprimere nuova luce nel nostro modo di vedere gli uomini? Perché tutto in questa opera si costruisce, dilata, amplifica grazie alla torsione del filo di metallo e alla luce, naturale o artificiale. O sarà forse la grande Maria Lai con il suo ROSSO E NERO, due colori che non lasciano campo a indugi. La Lai, che ci onoriamo di avere già ospitato nel 2004 e nel 2015, dopo l’ultima Biennale Arte di Venezia 2017, solca oggi le sale dei più importanti musei del mondo e, a febbraio 2019, sarà alla prestigiosa Boesky Gallery di New York. Letta così sembra una delle tante gallerie radical chic di NY, in realtà è il serbatoio di opere, idee e artisti del MoMA. 

Le altre mostre 

Domenica 14 ottobe alle 16.30, presso la Tenuta dell'Annunziata di Uggiate Trevano, sarà la volta di Presenze Ingombranti. In questa mostra saranno esposti gli scatti che quattro fotografi hanno dedicato alle sculture pubbliche della città di Como, e alcune proposte di sculture monumentali per il capoluogo lariano formulate da quattro tra studi architettonici e architetti artisti. 

Jaime Poblete e Blito B. sono due giovani artisti latinoamericani che hanno i loro studi nei dintorni di Como. Nato a Santiago del Cile nel 1981, Jaime crea dipinti astratti, tendenzialmente geometrici, ma con materiali d'uso comune tattilmente invitanti che vengono letteralmente imbevuti di colore e assemblati in forme suggestive. Le sue opere, esposte di recente in mostre personali in gallerie di Lima e Barcellona, nascono come spore le une dalle altre in una sequenza allo stesso tempo rigorosa e poetica. Blito B. è nato nel 1986 a Pereira, in Colombia, abita perlopiù in una delle più antiche città colombiane, ma è spesso a Como ospite di Pablo Bermudez: entrambi sono membri di B-House Art Company, un gruppo di artisti colombiani che vivono e lavorano tra l'America e l'Europa. La pittura di Blito, primordiale ed energica, predilige supporti anomali come i vecchi apparecchi televisivi sui quali appone onde cromatiche dal forte impatto visivo. La mostra intitolata Forse Altrove prosegue sino al 12 novembre 2018 alla The Art Company di Como. 

Fino a domenica 28 ottobre “Cinque scultori comacini raccontano” la loro esperienza scultorea ed espongono nell’ex chiesa di San Pietro in Atrio in via Odescalchi a  Como.  Opere  in parte realizzate con i materiali lapidei del lago di Como,  in dialogo con pietre e marmi provenienti da altre regioni. Gli scultori sono: Bruno Luzzani, Vito Valentino Cimarosti, Massimo Clerici, Fabio Ceschina, Alcide Gallani. 

Attraverso un'eccezionale selezione di opere, il Museo d’arte della Svizzera italiana ripercorrerà fino al 6 gennaio 2019  tutta la carriera di René Magritte: dagli esordi fino ai più celebri dipinti della maturità. Sarà così possibile comprendere l’origine e le fonti di ispirazione dell’opera di un pittore che come pochi altri suggestionò il pubblico.  Il filo conduttore della mostra è rappresentato dalla conferenza che Magritte tenne il  20 novembre 1938 al Musée Royal des Beaux-Arts d'Anversa. Intitolata La Ligne de vie, la conferenza rappresentò una delle rare occasioni in cui l’artista si espresse in pubblico sul proprio lavoro. Nell’arco di un’ora, attraverso una ventina di immagini, Magritte rese omaggio ad André Breton e ai surrealisti belgi, ma soprattutto delineò la genesi della sua arte e illustrò i principi che gli avevano permesso di trasformare oggetti quotidiani in qualcosa di sconvolgente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Associazioni

    Migliaia di magliette verdi tra Como e Cernobbio: è la corsa di Geky

  • Incidenti stradali

    Cadorago, investito ragazzino di 14 anni

  • Attualità

    Resta chiuso il cinema Astra di Como: annullato il cineforum

  • Cultura

    Premio internazionale di Como, tutti i vincitori

I più letti della settimana

  • Rally di Como, incidente a Casasco: annullata la prova speciale Alpe Grande 1

  • Incidente sulla A9 a Monte Olimpino, auto incendiata dopo il maxi tamponamento

  • Donna investita a Oltrona San Mamette: è gravissima

  • Mick Jagger a Como, cena alla Colombetta: pappardelle al nero di seppia

  • Como, sequestrati 13mila giubbotti contraffatti alla dogana di Brogeda

  • In pediatria arriva la cagnolina Janet: pet therapy all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento